Padova, morto il capitano di vascello Pier Luigi Freda

Il militare di 55 anni abitava a Marina di Carrara. Lascia la moglie e quattro figli. Era nato a Padova. Dal novembre scorso era il direttore del dipartimento militare di medicina legale dell’ex ospedale di viale Fieschi alla Spezia. Si era laureato a Pisa in Medicina e Chirurgia nel 1988 e specializzato in Otorinolaringoiatria nel 2000 all’università di Genova. Tra gli innumerevoli incarichi ricoperti, quelli di capo servizio sanitario su Nave Audace, Nave Libeccio, Nave Stromboli e Nave Garibaldi; Maristaeli Luni; Marispedal La Spezia come addetto al reparto II Medicina Osservazione leva. Partecipò a diverse missioni all’estero, come l’Operazione Golfo 2 per la liberazione del Kuwait nel 1990.

Qualche mese fa si era ammalato e ogni cura si è rivelata vana. Dopo un breve ricovero all’ospedale di Carrara, il capitano di vascello Pier Luigi Freda era stato trasferito in un centro specializzato a Firenze. Come libero professionista aveva svolto la sua attività anche alla clinica San Camillo di Forte dei Marmi. L’ufficiale medico aveva svolto anche l’incarico di docente di anatomia, fisiologia e otorinolaringoiatria per i corsi di infermiere volontario della Croce Rossa della Spezia ed aveva anche scritto diversi articoli pubblicati su riviste scientifiche nazionali. Era cavaliere al merito della Repubblica e cavaliere di merito con placca del Sovrano militare Ordine Costantiniano di San Giorgio.

9 su 10 da parte di 34 recensori Padova, morto il capitano di vascello Pier Luigi Freda Padova, morto il capitano di vascello Pier Luigi Freda ultima modifica: 2014-07-21T20:06:11+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn1

Lascia un commento