Rubygate, Silvio Berlusconi assolto. Forza Italia esulta

berlusconi forza italiaUn grande giorno per il centrodestra italiano. I giudici della seconda Corte d’Appello di Milano hanno assolto il leader di Forza Italia, imputato per concussione e prostituzione minorile nel processo Ruby, per entrambi i capi di imputazione.

Sull’accusa di concussione, i magistrati dicono che il fatto non sussiste, mentre, a proposito di quella di prostituzione minorile, “il fatto non costituisce reato” secondo quanto si legge nella sentenza. Non si può dare per scontato, secondo i giudici, che ci siano stati rapporti intimi tra Berlusconi e Ruby perché la giovane ha trascorso alcune notti ad Arcore.

Assoluzione su tutta la linea, che segna la vittoria dei legali del leader azzurro. Per Berlusconi il sostituto procuratore di Milano, Piero De Petris, aveva chiesto di confermare i sette anni di carcere della sentenza di primo grado, mentre la difesa aveva presentato richiesta di assoluzione proprio per insussistenza dei fatti contestati.

Soddisfatta la difesa dell’ex Premier. La sentenza di assoluzione di Silvio Berlusconi per il caso Ruby “va oltre le più rosee previsioni”. Così l’avvocato Franco Coppi. “Se dovessi fare ora delle lezioni, porterei questo processo come esempio dell’insussistenza dei reati contestati”, ha sottolineato il legale.

Lascia un commento