Mammola, Alfredo Frascini accoltella la convivente

Il pensionato reggino di 87 anni è stato arrestato dai Carabinieri per tentato omicidio per avere colpito con una scure di circa 60 cm, in preda ad un raptus, la convivente di 62 anni procurandole l’amputazione parziale dell’indice della mano sinistra ed altre ferite giudicate guaribili in 30 giorni.

All’origine del gesto, secondo quanto verificato dai militari dell’Arma, ci sarebbe stata una discussione per futili motivi. Alfredo Frascini è stato prima messo ai domiciliari nel reparto di psichiatria dell’ospedale di Locri e poi a casa.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento