Libri scolastici, raddoppiati fondi per le famiglie in difficoltà

Quest’anno, in controtendenza con spending review e austerity, il ministero della pubblica istruzione ha raddoppiato i fondi destinati alle famiglie meno abbienti. Con un decreto del dipartimento per l’istruzione, il ministero ha ufficializzato per l’anno scolastico 2014/15 lo stanziamento di “103.000.000 euro, ai fini della fornitura dei libri di testo in favore degli alunni meno abbienti delle scuole dell’obbligo e secondarie superiori, per il corrente esercizio finanziario 2014”.

I 103 milioni saranno suddivisi tra scuole superiori e obbligo scolastico rispettivamente per 77.250.000 euro e 25.750.000 euro. Ad usufruire dei fondi per acquisto o comodato d’uso dei libri di testo per la scuola media e la scuola superiore (per le scuole primarie i testi scolastici sono gratuiti per tutti), saranno tutti quei ragazzi le cui famiglie hanno un reddito disponibile netto inferiore a 15.493 euro annui. Secondo le stime del Miur si tratta di 212.827 ragazzi delle superiori e 434805 tra medie e biennio dell’obbligo, poco meno di 650 mila ragazzi. Il numero degli aventi diritto sono gli stessi dell’anno scolastico 2013 quando erano 213.161 delle superiori e 434042 dell’obbligo scolastico. Le famiglie potranno rivolgersi alle singole scuole per conoscere i dettagli della procedura e ricevere i finanziamenti.

Considerando che il Miur ha disposto 103 milioni e potranno usufruirne 650 mila studenti, si tratta di 160 euro circa a testa.

9 su 10 da parte di 34 recensori Libri scolastici, raddoppiati fondi per le famiglie in difficoltà Libri scolastici, raddoppiati fondi per le famiglie in difficoltà ultima modifica: 2014-07-18T20:36:54+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento