VFNO 2014 per la formazione dei giovani

vfno13Prenderà il via il prossimo 16 settembre la sesta edizione milanese della Vogue Fashion’s Night Out. Ad annunciarlo, in occasione della presentazione ufficiale dell’edizione 2014, il direttore di Vogue Italia Franca Sozzani e l’assessore alle Politiche per il Lavoro, Sviluppo Economico, Moda e Design Cristina Tajani. Nata nel 2009 la manifestazione dedicata allo shopping e alla moda accenderà nuovamente i riflettori su Milano e la sua creatività con l’obiettivo di dare impulso all’economia del settore oltreché a sostenere iniziative a carattere sociale.

Vogue Fashion’s Night Out rappresenta l’occasione di partecipare attivamente a progetti di charity attraverso il coinvolgimento dei tanti brand partner dell’evento che, per l’occasione, realizzano oggetti limited edition il cui ricavato sarà destinato a progetti benefici: per Milano quest’anno sono stati selezionati i Centri Comunali di Formazione per l’inserimento nel mondo del lavoro di ragazzi in difficoltà, “Milano Ti Forma Fleming e San Giusto”.

“Un appuntamento ormai divenuto tradizionale per la città che apre le sue porte alla moda proprio il giorno prima dell’inizio delle sfilate portando così il gusto del bello e del ben fatto giù dalle passerelle, per le strade della città”. Così commenta l’assessore alle Politiche per il Lavoro, Sviluppo Economico, Moda e Design Cristina Tajani che prosegue: “Grazie alle donazioni della VFNO e alla collaborazione stabile con Condè Nast, quest’anno riusciremo a realizzare delle borse studio-lavoro rivolte a ragazzi in difficoltà aiutandoli, attraverso questo piccolo sostegno economico, a crearsi una professionalità direttamente spendibile nel mercato del lavoro. Nell’anno 2013-2014 sono stati oltre 50 i corsi erogati dai centri comunali per la formazione Fleming e San Giusto per 791 iscritti con l’avvio di 269 tirocini presso aziende e operatori di servizi che hanno portato a 110 assunzioni: il 40% nei servizi di guardiania e portierato, il 35% nella ristorazione, il 10% nei servizi alla persona, il 10% addetti alle vendite e infine un significativo 5% di persone con disabilità impegnate nella ristorazione e grande distribuzione”.

“L’appuntamento di Vogue Fashion’s Night Out si rinnova per il sesto anno consecutivo a Milano. Un evento per la città che risponde sempre con grande entusiasmo. Migliaia di persone partecipano alla serata e per le strade e nei negozi si respira un’ energia e una vitalità che contribuiscono a sostenere il mercato della moda, uno dei settori economici più importanti, in particolare nel nostro Paese. Come sempre, una parte del ricavato delle vendite sarà devoluto a un progetto a favore della città e della collettività sociale” così il direttore di Vogue Italia Franca Sozzani.

Anche quest’anno la Vogue Fashion’s Night Out coinvolgerà centinaia di negozi del centro milanese, da via Montenapoleone a via Manzoni, da via della Spiga a corso Venezia, da Corso Vittorio Emanuele e Corso Genova fino all’intero quartiere di Brera e Corso Como, già protagonisti negli scorsi anni. Le più importanti griffe e le più rappresentative boutique cittadine per l’occasione saranno aperte fino alle 23.30 e creeranno allestimenti ad hoc nei punti vendita, organizzeranno cocktail party e ospiteranno personaggi del mondo delle spettacolo e dello sport oltre a incredibili dj set. Riconfermata anche la partecipazione delle Associazioni Commercianti di Brera e l’Associazione Commercianti di via Montenapoleone e quella di via Fiori Chiari che saranno presenti alla VFNO con eventi musicali e culturali aperti a tutta la città.

Qui sotto il video per conoscere le testimonianze di alcuni dei ragazzi che hanno seguito i corsi erogati dai centri comunali per la formazione Fleming   e San Giusto a cui verrà devoluto l’incasso dei prodotti limited edition venduti durante la VFNO.

9 su 10 da parte di 34 recensori VFNO 2014 per la formazione dei giovani VFNO 2014 per la formazione dei giovani ultima modifica: 2014-07-17T09:25:14+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn1

Lascia un commento