Milano, presto 6 nuove assegnazioni in via Pescara

Altri sei spazi da assegnare. Continua l’impegno del Comune per far rinascere gli spazi demaniali attualmente vuoti e inutilizzati: uno spazio di 80 mq, che si trova in via Rimini 23, in Zona 6, destinato a luogo di aggregazione, cultura e coworking, e altri 5 spazi in via Pescara 44, dove è possibile realizzare attività come una ciclofficina, una bottega creativa, un laboratorio di giardinaggio e di vendita di prodotti a km zero.

ronchetto rane

Lo spazio di via Rimini è destinato ai giovani milanesi. L’affidamento verrà assegnato attraverso un bando pubblico, il canone annuo è stato fissato in € 1.019,36. Sarà il Comune, nelle prossime settimane, a rimettere a nuovo i locali, a proprie spese. Tra gli elementi caratterizzanti del bando, la possibilità di concorrere data anche a gruppi ‘informali’, ovvero realtà giovanili non ancora formalmente costituite in associazione e il fatto che l’assegnatario dovrà mettere a disposizione lo spazio anche ad altre realtà del territorio.

“Dopo l’avvio delle recenti e innovative sperimentazioni di Yatta in via Pasubio 14, de la ‘Dogana di Milano’ in pieno centro, del cortile della Fabbrica del Vapore diventata una vera e propria piazza di aggregazione – dichiara il delegato del Sindaco alle Politiche giovanili Alessandro Capelli – ora si aggiunge ora questo nuovo luogo in una zona della città dove la richiesta di attività e di spazi da parte dei giovani è molto forte. Anche in questo caso chi si vedrà assegnati i locali dovrà a sua volta metterli a disposizione di altre associazioni giovanili che ne faranno richiesta, nella prospettiva di costruire un nuovo spazio pubblico fondato sulla condivisione”.

‘La campagna chiama!’ è il nome del bando che si rivolge alle micro/piccole imprese e alle cooperative con l’obiettivo di valorizzare i 5 spazi inutilizzati ai piedi delle case demaniali di via Pescara 44, a Ronchetto delle Rane, per offrire nuovi servizi agli abitanti del quartiere, potenziare la vocazione rurale di questo insediamento abitativo collocato a ridosso del Parco Agricolo Sud.

I progetti potranno essere consegnati in via Larga fino al 30 luglio. Per tutta la durata del bando, sulla pagina facebook del Comune di Milano, resterà aperta la pagina evento ‘La campagna chiama!’, una formula del tutto nuova per promuovere la partecipazione all’iniziativa.

L’assegnazione avrà una durata di 6 anni, rinnovabili per altri 6. Gli spazi, tra i 50 e i 70 metri quadri, saranno utilizzati a fronte del pagamento di un canone che va da un minimo di 2.457 euro all’anno per lo spazio più piccolo fino ad un massimo di 4.644 euro all’anno per quello più ampio. Nel caso in cui i vincitori del bando fossero imprese costituite da meno di 3 anni o di nuova costituzione, il canone sarà abbattuto del 90% per i primi 5 anni di contratto.

“Con l’assegnazione di questi spazi – dichiara l’assessore alla Casa e Demanio Daniela Benelli – realizzati nel 2010 e mai utilizzati, vogliamo creare nuovi servizi per gli abitanti di Ronchetto delle Rane. Un‘opportunità importante, trattandosi di un contesto molto periferico, per migliorare la qualitàabitativa del quartiere e creare occasioni di relazione con gli altri insediamenti residenziali. Senza dimenticare che, con questo bando, continuiamo a favorire la nascita di nuove imprese negli spazi comunali, a canoni particolarmente vantaggiosi nel caso di start-up. Ci aspettiamo una forte partecipazione, anche grazie all’uso dei social network, e speriamo che i progetti rispettino la vocazione agricola e rurale di questo quartiere”.

La popolazione del quartiere Ronchetto delle Rane ospita per la maggior parte giovani famiglie con figli, con un’età media sensibilmente più bassa rispetto alla media milanese.

9 su 10 da parte di 34 recensori Milano, presto 6 nuove assegnazioni in via Pescara Milano, presto 6 nuove assegnazioni in via Pescara ultima modifica: 2014-07-13T21:51:25+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento