Piattaforma logistica Valbasento approvato progetto

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (Dipartimento per le infrastrutture, gli Affari Generali e il Personale – DG per lo sviluppo del territorio, la programmazione e i progetti internazionali – Divisione IV – Reti e corridoi trans europei) ha comunicato l’approvazione della proposta progettuale candidata dall’Autorità Portuale di Taranto, in collaborazione con la Provincia di Matera nell’ambito della Call annuale delle TEN-T in scadenza nel mese di marzo 2014.

Tra le proposte approvate, – spieda una nota della Provincia di Matera – risulta esserci anche il progetto “Study for the creation of the integrated intermodal logistic system in Port of Taranto back area”, proposto dall’Autorità Portuale di Taranto – Partner capofila del progetto – in collaborazione con la Provincia di Matera, con un budget totale di 1.865.000 Euro a valere sul Bando TEN – T Annual Call Priority 1 Sub Priority “Integrated multimodal transport system”. Il progetto mira a supportare, attraverso attività di studio e progettazione, lo sviluppo dell’integrated intermodal network system porto – retroporto di Taranto, coerentemente a quanto previsto dall’art. 46 della L. 214/2011, al fine di dotare il porto jonico, Core Port e terminale del corridoio Scandinavian-Mediterranean delle reti TEN-T, di opportune aree retroportuali che ne garantiscano l’evoluzione verso un porto di terza generazione e lo sviluppo del traffico commerciale.

“Con il finanziamento comunitario si progetterà una piattaforma logistica al servizio della Basilicata e di altre aree del mediterraneo, che attraverso il sistema ferroviario si collegherà ai mercati del nord Europa. Una grande infrastruttura – ha dichiarato l’assessore Giovanni Rondinone – al servizio delle imprese agricole della Basilicata. Un progetto che riuscirà a mettere a valore un’area che abbiamo sempre ritenuto strategica per il territorio e che a breve, finalmente, esprimerà tutte le proprie potenzialità diventando uno dei punti di riferimento della logistica del continente europeo.”

“Da tempo stavamo lavorando per realizzare le prospettive di sviluppo dell’area e grazie al protocollo con l’Autorità Portuale di Taranto – ha evidenziato il presidente Stella – stiamo dando concretezza alle opportunità al centro del documento. Il progetto approvato offre al Materano l’opportunità unica di diventare un vero e proprio terminale logistico strategico per il porto di Taranto, riuscendo a esprimere compiutamente tutte le sue potenzialità. Una risposta decisa a una crisi profonda che richiede approcci nuovi”.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento