Birroforum 2014

Da poco concluso il Birroforum 2014, apparso piu’ interessante della scorsa edizione e piu’ ricco di prelibatezze gastronomiche. Noi, come al solito, desideriamo segnalarvi  cio’ che merita  essere assaggiato. Iniziamo con una birra artigianale di ispirazione monastica, non filtrata, non pastorizzata e rifermentata in bottiglia : San Biagio. Tante le tipologie di qualita’ grazie all’utilizzo dell’acqua e dell’orzo del luogo: “Monasta” dal sentore di miele e “Aurum”. La prima ambrata, la seconda piu’ scura, entrambe doppio malto, adatte a secondi di carne o formaggi stagionati. Sarebbe riduttivo trattare solamente le birre poiche’ se cliccate sul sito www.naturalieccellenze.com sara’ possibile scegliere tra una quantita’ e varieta’ di prodotti che vi suggeriranno di recarvi personalmente presso l’azienda Agricola San Biagio a Nocera Umbra (Pg). Altro gusto ma altrettanto interessante la Birradamare che offre una gamma molto variabile con la quale abbeverarsi. La Chiara per i meno esigenti, la Nera dal sentore di liquirizia per chi e’ avvezzo a questa bevanda ma per i palati piu’ curiosi stigmatizziamo l’ “Onda Bionda” corposa ma di facile beva; la “Raaf” dal sentore affumicato e la “Shock” di nome e di fatto, perfetta per le pietanze strutturate. Dal 2005 c’e’ la possibilita’ di degustare la Birra Abba’ Livorno Ferraris con la Bionda, la Palea, la Nigra, l’Ambrata, la D’Oro , La Farinela e la Stella d’Inverno. Tutte matengono una propria personalita’ grazie a caratteristiche organolettiche proprie che rendono ciascuna di loro abinabile a pietanze completamente diverse. Per concludere in modo gradevole un pasto consigliamo l’ Elisir San Lazzaro da degustare solo o per eseltantare il piacere del  gelato o della macedonia. Buona scelta a tutti!

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento