Giappone rallenta dopo il rialzo dell’Iva

L’imposta è passata dal 5% all’8% effettivo dal primo aprile. La scelta pesa sulla fiducia delle grandi imprese manifatturiere del Giappone, scesa a fine giugno a 12 da 17 di fine marzo, segnando la prima frenata in 18 mesi.

Dal Tankan, il rapporto trimestrale sullo stato dell’economia stilato dalla Bank of Japan (BoJ), emerge tuttavia anche che l’indice dovrebbe nelle attese risalire a quota 15 nei tre mesi a settembre.

Lascia un commento