Milano, parcheggi domani scattano i rincari

A gennaio partirono le nuove tariffe per il posteggio su strada, un mese più tardi i nuovi abbonamenti per la sosta in periferia e per alcune categorie professionali, dal primo luglio cambiano le regole nei parcheggi di interscambio gestiti da Atm, i parcheggi dislocati in corrispondenza delle stazioni della metropolitana, 18 in totale per 15.313 stalli. La riforma amplia la gamma di biglietti e abbonamenti a disposizione degli automobilisti con l’obiettivo di incoraggiare l’utilizzo dei parcheggi di interscambio non solo tra i pendolari ma anche tra i residenti. Il prezzo dei biglietti giornalieri era stato tarato su intervalli di almeno 4 ore. Da domani i tagliandi saranno ritarati su intervalli di almeno 5 ore. Confermato il biglietto orario da 50 cent, si passerà dal biglietto di 1 euro che consente fino alle 4 ore di sosta a quello da 1,5 euro, valido, però, per 5 ore; dal biglietto a 1,60 euro valido dalle 4 alle 8 ore al biglietto a 2 euro valido dalle 5 alle 10 ore. I tagliandi da 2,50 euro validi per la sosta dalle 10 alle 15 ore e quelli da 4 euro validi dalle 15 alle 19 ore. Il prezzo del tagliando da 24 ore scende invece da 8,30 a 7,50 euro. Il tagliando notturno sarà valido dalle 21 alle 6, e non più dalle 20 alle 7, e costerà 5,50 euro anziché 6,20 euro. La sosta notturna perde due ore e il costo orario della stessa aumenta da 56 a 61 centesimi. La riforma prevede un’unica tariffa di 4 euro per la sosta in occasione di particolari eventi, mentre finora si era distinto tra tagliando per eventi diurni (1,60 euro) e tagliando per eventi notturni (2,60 euro).

Per gli abbonamenti l’offerta si diversifica. Ad oggi erano previsti solo due tipi di tessere, quella settimanale da 6,20 euro, valida per 6 giorni dalle 7 alle 20, e quella annuale, da 1.343 euro, valida tutti i giorni 24 ore su 24. Da domani i pendolari potranno acquistare a 8,50 euro o ad 11,50 euro tessere settimanali valide non più per 6 giorni ma per 7, e non più dalle 7 alle 20 ma dalle 6 alle 21. La differenza di prezzo è dovuta alla scelta di tener riservato il posto auto fino alle 10 o per tutta la fascia oraria 6-21. Via libera poi ad abbonamenti per mese solare da 32 o da 42 euro, con sosta garantita sempre nella fascia 6-21, e ad abbonamenti per anno solare da 350 o da 440 euro, con validità, anche in questo caso, dalle 6 alle 21. Anche per mensili e annuali la differenza di prezzo dipende dalla durata della riserva del posto. Gli abbonamenti per residenti, divisi tra quelli validi per 24 ore e quelli validi solo dalle 18 alle 8.30. Per il mensile notturno occorreranno 30 euro, per l’annuale notturno 300 euro. Il mensile da 24 ore costerà 70 euro, l’annuale 750 euro.

9 su 10 da parte di 34 recensori Milano, parcheggi domani scattano i rincari Milano, parcheggi domani scattano i rincari ultima modifica: 2014-06-30T10:26:18+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento