Firenze, nella notte sette sottopassi allagati, cadute rami e strade sott’acqua

Protezione civile al lavoro fino all’alba per i danni provocati dal maltempo della notte scorsa: come segnalato dalle previsioni meteorologiche della sala operativa regionale, infatti, dalle 22 di ieri sera e fino a mezzanotte in città si è scatenato un forte temporale con grandine e vento che ha provocato allagamenti e cadute di rami.
La Protezione civile comunale ha schierato 11 squadre, di cui 8 di volontari, che hanno lavorato fino alle 4.30. In particolare l’attenzione si è concentrata su sette sottopassi allagati. In due casi due vetture erano rimaste bloccate e sono state tirate fuori senza danni ai conducenti. In via del Gignoro, tra l’altro, la vettura si era infilata nel sottopasso malgrado il semaforo rosso di allarme.
Due alberi sono caduti al Galluzzo, di cui uno sul ponte bailey che conduce all’autostrada, e sono stati rimossi. Una ventina gli allagamenti di strade, tra cui viale Belfiore, viale Canova, Ponte all’Indiano, Ponte al Varlungo, piazza Leopoldo e Paolo Uccello, via Galliano, via Pistoise, via di Ripoli. Molti rami sono caduti per il vento, in particolare in zona Soffiano/via Domenico Veneziano, piazza Savonarola e via Desiderio da Settignano. Un guasto elettrico ha bloccato l’impianto di Publiacqua dell’Anconella causando la mancanza di acqua in diverse zone della città. La Protezione civile ha inviato sul posto un’idrovora per lo svuotamento di una sala allagata dell’acquedotto.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento