Seconda edizione del Local Report 2013 di Eni

Eni informa con una nota stampa di aver presentato al Presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella, la seconda edizione di “Eni in Basilicata, Local Report 2013”. Un rapporto pubblico, certificato da Ernst & Young, nel quale sono illustrati i risultati raggiunti e i progetti futuri previsti in Basilicata. Il rapporto – si legge nella nota di Eni – offre un quadro completo dal quale emerge l’impegno di Eni per fare della Basilicata non solo un esempio virtuoso di sviluppo equilibrato e sostenibile, ma anche il centro della cultura dell’energia in Italia. Nel 2013 il numero degli occupati nel settore petrolifero in Basilicata è pari a 2.881. Il Distretto Meridionale di Eni (DIME) presenta un organico pari a 348 dipendenti diretti, in aumento del 10% rispetto al 2012. Il 60% dei dipendenti di Eni/DIME è residente in Basilicata. Nel 2013, sono stati assunti e formati 49 giovani diplomati tutti residenti in Basilicata. Nell’indotto diretto lavorano 2.533 addetti con un incremento del 18% rispetto al 2012. Nel 2013 le ore di formazione sono state pari a 75.905, per un investimento complessivo di 2,7 milioni di euro. Il numero di infortuni per milione di ore lavorate presso il DIME è pari a 0,47, una media di frequenza di infortuni inferiore del 73% rispetto all’indice mondiale del settore esplorazione e produzione. Le reti di monitoraggio ambientale si estendono su un’area di circa 100 km2 intorno al Centro Olio Val d’Agri e gli investimenti complessivi per attività di monitoraggio ambientale nel triennio 2011-2013 sono stati pari a 6,5 milioni di euro. Il “Local Report 2013” è disponibile, nella sua versione integrale, sul sito www.enibasilicata.it. 

9 su 10 da parte di 34 recensori Seconda edizione del Local Report 2013 di Eni Seconda edizione del Local Report 2013 di Eni ultima modifica: 2014-06-27T12:54:03+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn1

Lascia un commento