Impiccato l’omicida Masanori Kawasaki

Il giapponese di 68 anni è stato giustiziato in Giappone, portando a nove le esecuzioni totali dalla nascita del governo del premier Shinzo Abe, a dicembre del 2012. Masanori Kawasaki era stato condannato a morte per il triplice omicidio di sua cognata e di due nipoti, di cui poi aveva sotterrato i corpi, nel 2007. L’esecuzione per impiccagione, a seguito della firma del decreto del ministro della Giustizia, è la quinta in un anno e mezzo.

Lascia un commento