Annamaria Franzoni è stata ammessa alla detenzione domiciliare

E’ quanto ha stabilito il Tribunale di Sorveglianza di Bologna, accogliendo l’istanza della difesa. Il collegio ha sciolto la riserva dopo l’udienza in cui era stata discussa la perizia psichiatrica che aveva escluso il rischio di recidiva di figlicidio per la Annamaria Franzoni.

La donna, da oltre sei anni in carcere, sta scontando una pena di 16 anni di reclusione per l’omicidio del figlio Samuele.

Lascia un commento