Roma, due immigrati trovati morti in due stabili occupati

I decessi sono dovuti a cause naturali. Il magistrato ha disposto l’autopsia. Si teme che potessero essere affetti da qualche patologia e si vuole accertare che non si tratti di una malattia infettiva. Il cadavere del primo immigrato, un eritreo arrivato a Roma dalla Sicilia, è stato trovato in zona Casilina. L’altro è stato trovato privo di vita in un edificio occupato sulla Prenestina.

Lascia un commento