Carpi, trentenne cinese aggredita a colpi di mannaia

L’orientale di 33 anni è stata ferita in modo grave alla nuca con una mannaia nel Modenese. L’aggressore è il cognato, cinese di 30 anni, fermato dalla polizia con l’accusa di tentato omicidio. L’aggressione è avvenuta in un laboratorio dove i due lavorano. A soccorrere la donna è stato il marito, che l’ha portata immediatamente in ospedale, dove versa in condizioni gravissime.

Lascia un commento