Agrigento, prostituzione in manette quattro peruviane e due italiani

Eseguita dalla Mobile un’ordinanza firmata dal Gip Alessandra Vella su richiesta del sostituto procuratore Santo Fornasier nei confronti di sei persone accusate di sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione. In carcere le sorelle peruviane Marival Magaly Camila e Jacqueline Yanina Mendoza Manrique, rispettivamente di 42 e 31 anni. Agli arresti domiciliari altre due donne peruviane, Maria del Pilar Torres Manrique, 49 anni, e Cirila Maria Manrique Huacache, 73 anni, e gli agrigentini Eugenio D’Agostino, 46 anni, e Giuseppe Salamone, 24 anni. Altre quattro persone risultano indagate a piede libero.

Secondo gli investigatori, il gruppo gestiva due case di appuntamenti dove si prostituivano sudamericane in altrettanti appartamenti del centro storico di Agrigento, in via Saponara e in via Neve.

Lascia un commento