Yara Gambirasio, Giuseppe Massimo Bossetti un killer insospettabile

Il muratore vive insieme alla moglie e alle due figlie piccole e ha anche un terzo figlio, più grande. Viene descritto come una “brava persona”, un “lavoratore”. “Non è di qua” precisano però i vicini. “E’ arrivato qui e si è sposato con una ragazza del posto. Speriamo solo che non sia vero”.

Bossetti, che nega ogni addebito, è stato individuato grazie al confronto del Dna con le tracce trovate sul corpo della tredicenne di Brembate di Sopra. Una persona apparentemente insospettabile.

Lascia un commento