Motta Visconti, Carlo Lissi ha sgozzato moglie e figli poi è andato a vedere la partita

Una confessione che sconvolge Motta Visconti. “Sono stato io poi sono andato a vedere la partita”. Così è crollato Carlo Lissi, reo confesso del triplice barbaro omicidio. L’uomo ha ucciso la moglie di 38 anni e i suoi due figli, una di 5 anni e mezzo e il più piccolo di 20 mesi. Ha commesso il barbaro omicidio, poi si è recato da amici a guardare la gara della Nazionale, infine ha chiamato i Carabinieri sostenendo di aver trovato i corpi dei congiunti. Alla fine dopo una serie di interrogatori è stato posto in stato di fermo.

Lascia un commento