Orbetello, il sistema di gestione della laguna pronto a partire

“Non esiste nessun contratto fra Regione Toscana e Enel per la fornitura di energia elettrica agli impianti destinati alla pulizia della Laguna”. L’assessore regionale all’ambiente e all’energia Anna Rita Bramerini smentisce e precisa quanto sostenuto oggi su un quotidiano locale riguardo ai ritardi delle attività di rimozione delle alghe nella Laguna di Orbetello.

“Solo con riferimento all’impianto idrovoro di Nassa – aggiunge Bramerini – è in corso una volturazione dell’utenza alla Regione Toscana. Ma questo non influisce comunque sulla normale gestione del servizio”.

Per quanto riguarda le barche che, in base a quanto sostenuto dall’articolo, sarebbero ferme, la Regione Toscana chiarisce che in realtà i lavori di manutenzione dei tre natanti di proprietà ex commissariale sono stati consegnati il 22 maggio scorso e, allo stato attuale, un natante è già pronto, salva la visita del RINA, Registro italiano navale ed aeronautico, per gli aspetti connessi alla sicurezza della navigazione e gli altri due natanti sono manutenuti al 70% e attendono, anch’essi, la visita del RINA che, comunque, è programmata per questa settimana.

Come è noto, l’avvio del pompaggio delle acque è subordinato al completamento degli adempimenti richiesti dalla legge (fidejussione) al soggetto cui è stato aggiudicato il servizio di gestione del sistema integrato lagunare. I lievi ritardi che, invece, si sono ad oggi registrati nell’affidamento del servizio di raccolta sono tutti da imputare alla rigidità del patto di stabilità interno. Si può comunque affermare che l’operazione di pompaggio partirà in tempi brevissimi e che l’esperienza maturata nel corso del 2013 ci ha consentito di organizzare al meglio il sistema di gestione integrata della laguna.

9 su 10 da parte di 34 recensori Orbetello, il sistema di gestione della laguna pronto a partire Orbetello, il sistema di gestione della laguna pronto a partire ultima modifica: 2014-06-12T02:05:30+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento