Pesaro, festini a base di sesso e droga arrestati italiani ed albanesi

L’operazione antidroga negli ultimi tre mesi ha portato in carcere 13 persone (10 italiani e 3 albanesi), le quali assicuravano un rifornimento mensile di mezzo kg di droga alla piazza di Pesaro. Incassavano sull’ordine di 50 mila euro al mese. Al vertice di tutta l’organizzazione un italo argentino residente a Pesaro che poteva garantire alla sua clientela, un centinaio di persone tra cui molti professionisti, un continuo rifornimento di cocaina.

Tra i clienti, anche giovani donne reduci da operazioni chirurgiche che appena risvegliatesi dall’anestesia chiedevano  al telefono alcune dosi di cocaina. Compratori assidui un uomo e una donna sui trent’anni che organizzavano continui festini a base di sesso e coca.

Gli albanesi arrestati che rifornivano di droga gravitavano su Rimini mentre a comprare da loro la cocaina per venderla all’italo argentino era un pugliese che saliva fino a Rimini per rifornirsi e rivendere a Pesaro.

L’operazione ha portato al sequestro di circa un kg di cocaina e di 30 mila euro in contanti. Buona parte degli arrestati hanno patteggiato la pena e sono stati scarcerati.

Nell’operazione antidroga è stata sequestrata anche una pistola con matricola abrasa calibro 6.35 trovata in casa di un pugliese. Sequestrati anche 300 gr di marijuana e  50 di hashish.

Lascia un commento