Psr, Misura 126 finanziati i lavori in economia

Anche le prestazioni di manodopera aziendale e quelle in natura, ossia i cosiddetti lavori in economia, potranno essere inserite tra gli interventi da finanziare nell’ambito della Misura 126 del Psr 2007-2013 sul “Ripristino del potenziale produttivo agricolo danneggiato da calamità naturali”.

Lo ha stabilito nei giorni scorsi la Giunta regionale la quale ha approvato la delibera n.626/2014 che sarà pubblicata nei prossimi giorni sul Bollettino ufficiale della Regione Basilicata.

La delibera, interpretativa del punto 10 dell’art. 9 del bando – Misura 126, fa riferimento a quanto fissato dalle linee guida sull’ammissibilità delle spese relative allo sviluppo rurale e a interventi analoghi sulla scorta dell’intesa raggiunta nella Conferenza Stato Regioni nel settembre 2010.

Sarà quindi possibile, per le imprese beneficiarie, inserire tra le spese ammissibili le prestazioni di manodopera aziendale e le prestazioni in natura a condizione che i lavori eseguiti siano pertinenti con strutture e mezzi tecnici in dotazione all’azienda; che i lavori o la fornitura siano eseguiti a regola d’arte; che il loro valore debba poter essere soggetto a revisione contabile; che, se si tratta di prestazioni volontarie non retribuite, il loro valore potrà essere determinato in relazione al tempo occupato in condizioni di ordinarietà e delle tariffe orarie giornaliere stabilite dai prezziari regionali; e che sia possibile effettuare valutazioni comparative tra il valore del bene disponibile in natura e quelli simili elencati nei prezziari regionali.

Potranno usufruire di quanto contenuto nel provvedimento i beneficiari ammessi al bando della Misura 126 e presenti nella graduatoria della Dgr n.1339/2013 sulle alluvioni che hanno interessato la Basilicata nei giorni del 18 febbraio e del 1 marzo del 2011.

9 su 10 da parte di 34 recensori Psr, Misura 126 finanziati i lavori in economia Psr, Misura 126 finanziati i lavori in economia ultima modifica: 2014-06-03T09:31:02+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento