Brogli alle elezioni europee a vantaggio del Pd

La pesante accusa viene mossa dalle colonne del portale di Beppe Grillo che pubblica un post “Broglio sì, broglio no: la terra dei cachi” con il quale esprime “sospetti” sul voto del 25 maggio scorso.

Il sito del Capo pentastellato denuncia uno “stupro alla logica per credere” alla debacle cinquestelle e avanza l’ipotesi di “avviare una verifica del voto, soprattutto in quei seggi “rossi” dove già in passato si sono verificati brogli”.

Lascia un commento