Una norma che configura l’omicidio stradale

“Intendo inserire una norma che configuri l’omicidio stradale: l’omicidio commesso da chi guida con tasso alcolemico alto o sotto l’effetto di stupefacenti è punibile sia con reclusione da otto a diciotto anni che con la revoca della patente a tempo indeterminato. Cosa ne pensi?”. Lo ha scritto sul suo profilo Facebook il segretario del Psi e vice ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Riccardo Nencini.

Lascia un commento