Alla fiera agricola mugellana vetrina nazionale per le Limousine

Nazionale Limousine

Le vacche Limousine, centoventi esemplari selezionati da tutta Italia, sfileranno a Borgo San Lorenzo in Mugello, che diventa per tre giorni vetrina nazionale. La Fiera agricola mugellana che animerà il paese dal 5 all’8 giugno prossimi, storico appuntamento giunto alla 34esima edizione e che richiama ogni volta migliaia di visitatori, ospiterà infatti quest’anno (il sabato) l’edizione 2014 della Mostra nazionale bovina della razza Limousine, la ‘rossa’ francese che dalla regione di Limousin nel sud-ovest della Francia ha conquistato l’Italia e la Toscana. Era da oltre quindici anni che a Borgo non accadeva. L’iniziativa è stata presentata stamani a Palazzo Strozzi Sacrati, sede della presidenza della Regione. Durante la fiera ci sarà anche il debutto per un innovativo sistema fotografico  a livello internazionale, capace di misura e pesare gli animali. Tecnologia e tradizione, dunque.

Mantello rosso, pelle sottile e scheletro leggero, la Limousine in Italia viene utilizzata come vitello da ristallo e allevamento. Apprezzata sia per la carne che per il latte. E non è un caso che la mostra nazionale venga ospitata a Borgo San Lorenzo, visto che il territorio mugellano è tra i migliori in Italia per la genetica di questa razza. Ventimila capi dalle Alpi alle isole, è l’unica razza da carne che in dieci anni ha raddoppiato i propri numeri.

“Questa fiera che dura da 34 anni e non sono pochi – sottolinea l’assessore regionale all’agricoltura, Gianni Salvadori – è la conferma di una grande vocazione toscana. Che l’agricoltura sia uno dei settori trascinanti della nostra regione lo dicono i dati. E lo sarà ancora di più in futuro”.  A partire dalla zootecnia. L’assessore ne approfitta infatti per ricordare come con la nuova Pac, la politica agricola comune dell’Europa, le risorse andranno sulla qualità. “Per la nostra zootecnia – dice – sarà un’occasione importante e poichè zootecnia di qualità vuol dire anche  pascoli, magari in montagna, ci guadagnerà anche il paesaggio e la cura del territorio contro il rischio idrogeologico”.

La Fiera agricola mugellana, ricorda il neo sindaco di Borgo San Lorenzo da un giorno Paolo Omoboni, è “una prestigiosa vetrina delle eccellenze agricole, rurali e zootecniche del territorio all’interno del panorama agricolo e zootecnico della Toscana”. Un appuntamento, sottolinea, che ogni anno, da oltre 30 anni, si rinnova per valorizzare al meglio la produzione della filiera agroalimentare locale, di alta qualità e coinvolge l’intera cittadinanza, con un grande attenzione alla filiera corta.

“La mostra del 7 giugno – spiega Roberto Nocentini, presidente dell’Associazione nazionale Limousine (Anacli) e dell’Associazione regionale allevatori della Toscana – sarà seguita da un’asta e sarà preceduta venerdì 6 giugno da due altri eventi: un convegno che si terrà a Villa Pecori Giraldi sulle prospettive dell’allevamento della Limousine nell’ambito dei nuovi orientamenti della Pac e la prima gara di valutazione morfologica che vedrà coinvolti studenti provenienti da diversi istituti tecnici e professionali agrari”.

Durante la fiera ci sarà spazio anche per il latte, altra eccellenza mugellana. Se ne parlerà durante un convegno nazionale promosso dalla Centrale del latte.  In particolare si parlerà di l atte sostenibile. E spazio sarà dedicato alle altre produzioni agricole ed eccellenze enogastronomiche, con un occhio di riguardo alla filiera corta e al prodotto locale. Non mancheranno ospiti da fuori regione.

9 su 10 da parte di 34 recensori Alla fiera agricola mugellana vetrina nazionale per le Limousine Alla fiera agricola mugellana vetrina nazionale per le Limousine ultima modifica: 2014-05-28T20:29:37+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento