Siracusa, recuperato il cadavere di Francesco Avola

Il sedicenne era scomparso domenica nelle acque dell’Area marina del Plemmirio alle porte di Siracusa. Il corpo di Francesco Avola era a circa 24 metri di profondità, a un centinaio di metri dalla costa.

Proseguono le ricerche del secondo disperso in zona Morghella, a Pachino, nel Siracusano. Si tratta di un ragazzo extracomunitario, caduto in mare senza più riemergere.

Lascia un commento