Detassazione salario produttività, accordo Confindustria L’Aquila e Sindacati

Gli imprenditori associati a Confindustria L’Aquila dispongono ora dello strumento giuridico necessario per applicare, anche nel 2014, il prelievo sostitutivo del 10% sulle componenti accessorie della retribuzione corrisposte in relazione ad incrementi della produttività.

E’ stato, infatti, sottoscritto in data 20 maggio 2014 con CGIL, CISL e UIL provinciali un accordo valido per una pluralità di settori merceologici che – conformandosi all’intesa raggiunta sul piano interconfederale – permette alle sole imprese iscritte a Confindustria L’Aquila di accordare il trattamento di favore, disciplinato dalla specifica normativa tributaria, al personale interessato.

La notizia era attesa con molta ansia dai lavoratori delle Imprese produttrici di beni e servizi, perché la legge – nel prorogare il beneficio fiscale per l’anno corrente – ha, fra l’altro, confermato la scelta di subordinarne l’operatività alla condizione che le somme destinate a ricompensare i dipendenti per il loro contributo fattivo al miglioramento dell’efficienza aziendale siano pagate in attuazione di quanto previsto “da accordi… territoriali…”.

L’accordo – oggi più che mai utilizzabile in funzione dello sviluppo industriale, attraverso gli incentivi alla valorizzazione delle risorse umane – porta la firma di Antonio Cappelli e Carlo Imperatore Direttore e Condirettore di Confindustria L’Aquila; di Umberto Trasatti, Paolo Sangermano e Michele Lombardo, rispettivamente segretari confederali di CGIL, CISL e UIL provinciali.

Lascia un commento