Napoli, avviso pubblico per l’assegnazione degli immobili del porticato di piazza Plebiscito

napoli plebiscitoScade il 30 maggio l’avviso pubblico per l’assegnazione degli immobili del porticato di piazza Plebiscito.
La Prefettura di Napoli – Fondo Edifici di Culto – ha emanato un avviso per la manifestazione di interesse per la concessione in locazione degli immobili situati nel porticato della Basilica di San Francesco di Paola siti in Piazza Plebiscito.
I locali, sei in totale, saranno disponibili al termine dei lavori di restauro da parte del Provveditorato alle Opere Pubbliche.
La manifestazione di interesse va presentata in carta semplice all’Ufficio Protocollo della Prefettura di Napoli, secondo le modalità previste dall’avviso pubblico, disponibile presso il sito web della prefettura di Napoli (prefettura.it/napoli/contenuti/83836.htm) entro e non oltre le ore 12,00 del 30 maggio 2014.

“E’ interesse dell’amministrazione comunale – dichiarano l’assessore al Lavoro, Enrico Panini, e l’assessore all’Urbanistica, Carmine Piscopo – diffondere presso le associazioni di categoria dell’industria, del commercio, dell’artigianato e presso chiunque ne abbia interesse l’avviso pubblico messo in campo dalla Prefettura. Si tratta di un’occasione di grande rilevanza ai fini del rilancio turistico, artigianale e sociale di Piazza del Plebiscito. Obiettivo per il quale l’amministrazione ha duramente lavorato in questi tre anni e che per ora si è concretizzato con la realizzazione di alcuni grandi eventi di portata internazionale, ma che in futuro si sostanzierà con la restituzione stabile della piazza alla sua vocazione di accoglienza di cittadini e turisti”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Napoli, avviso pubblico per l’assegnazione degli immobili del porticato di piazza Plebiscito Napoli, avviso pubblico per l’assegnazione degli immobili del porticato di piazza Plebiscito ultima modifica: 2014-05-25T13:32:52+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento