Potenza, sabato inaugurazione mostra fotografica di Angrisani

Sarà inaugurata sabato 24 maggio, alle 17,30, nella Pinacoteca provinciale di Potenza (via Lazio 8) la mostra fotografica di Edoardo Angrisani “Comunicare di fotografia dall’analogico al digitale”. La mostra sarà visitabile fino al prossimo 14 giugno. Ne dà notizia la Provincia di Potenza.

L’esposizione costituisce la sintesi della storia della fotografia, delle tecniche che hanno determinato il passaggio dall’analogico al digitale, non senza un intento emotivo e una descrizione dello stato d’animo da parte dell’autore nella pulsione dello scatto.

La mostra si articola in tre sezioni:

“Orizzonti – la regola dei terzi” (la principale regola della composizione fotografica) costituita da sole immagini digitali; la sezione è dedicata a Franco Fontana, uno dei più noti fotografi italiani, che ha ritratto anche alcune zone della Basilicata;

“Argentea – l’immagine chimica”, dove sono esposte solo fotografie analogiche in bianco e nero stampate dallo stesso autore o con stampante a getto di inchiostro, o con ingranditore e acidi (processo chimico); in questa sezione l’autore intende offrire un tributo alla tecnica analogica, che, per gli appassionati, rappresenta una forma di creatività attraverso il controllo e la gestione delle fasi di sviluppo e stampa;

“Le verifiche”, nella quale Angrisani analizza alcune fasi del processo fotografico prima e dopo l’avvento del digitale attraverso la fotografia analogica istantanea, la ripresa con attrezzature senza obiettivo (pin hole), le tecniche antiche, le riprese con telefono e altri strumenti diversi dalla macchina fotografica tradizionale. Questo processo di analisi, tuttavia, appare permeato da sensazioni ed emozioni nell’attimo della ripresa e dello scatto.

9 su 10 da parte di 34 recensori Potenza, sabato inaugurazione mostra fotografica di Angrisani Potenza, sabato inaugurazione mostra fotografica di Angrisani ultima modifica: 2014-05-22T10:02:53+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento