Padova, le visioni di Francky Criquet

Inaugura giovedì 22 maggio, alle ore 18, nella galleria Cavour di Padova la mostra “Le mie visioni” dedicata a Francky Criquet.  L’esposizione, a cura di Silvia Prelz, presenta al pubblico oltre 50 opere, per lo più di grandi dimensioni, e talvolta nella forma del dittico o trittico, realizzate dall’artista francese in anni recenti.

I quadri di Francky Criquet riempiono lo spazio con la loro presenza intensa e di forte impatto emotivo. Egli è un alchimista del colore, che sa abbinare cromatismi intensi, sovrapponendoli sapientemente sulla tela in modo da esaltare la forza espressiva dei colori, alla maniera dei maggiori esponenti dell’Espressionismo pittorico; colori primordiali che ottiene impastando pigmenti puri di polveri calcaree a pulviscoli di cristalli di rocca.

Criquet non cerca lo straordinario o l’estetico, vuole solamente trovare la solitudine per meglio fuggire quando lo desidera. Ogni mattina egli arriva nel suo atelier, né del tutto triste, né completamente felice, fino a quando non dipinge nuovamente. Un’esperienza intima che lo avvicina alla vita, alla felicità con passione.

Durante il periodo di apertura della mostra, sempre nella galleria Cavour, è previsto lo svolgimento di alcuni incontri, che prenderanno spunto dalle tele esposte, con il seguente calendario:

22 maggio, alle ore 18
Vernissage con il filosofo e musicista Massimo Donà

30 maggio, alle ore 18
Conferenza su Bellezza e Bruttezza nell’arte contemporanea, con Guido Bartorelli, Alberto Giacomelli, Marcello Barison

11 giugno, alle ore 18
Conferenza La bellezza e dintorni…, con Umberto Curi e Silvia Capodivacca

20 giugno, alle ore 18
Conferenza Shamanesimo e Metamorfismo, con Adone Brandalise.

Lascia un commento