Torna la regata Pisa – Pavia, dal 1929 passione, goliardia e tradizione tra Arno e Ticino

La tradizionale sfida tra le barche universitarie di Pisa e Pavia si disputa ogni anno, alternativamente, sui corsi d’acqua delle rispettive città, nell’anniversario della battaglia di Curtatone e Montanara. In palio il Trofeo, che ricorda la partecipazione degli studenti e dei docenti dell’Ateneo pisano a una delle battaglie simbolo del Risorgimento.Nella guerra di indipendenza del 1848 affonda le radici l’amicizia tra i due Atenei. La 52^ edizione della Regata Storica Universitaria “Pisa-Pavia” è organizzata dal CUS Pisa, in strettissima partnership con Università e Comune di Pisa. Paolo Ghezzi: «La Regata Universitaria Pisa-Pavia è molto più di una tradizione che vuole ricordare le gesta degli studenti a Curtatone e Montanara, porta con sé ricordi di agonismo, storie di vita, è l’emblema di due Università Storiche e di grande prestigio che ogni anno si mettono a confronto, di due centri sportivi che hanno saputo esprimere campioni e valori a livelli nazionali e internazionali»
Pisa-Pavia – La regata universitaria Pisa-Pavia è una delle più antiche gare di canottaggio d’Europa, seconda solo alla regata Oxford-Cambridge. La regata si disputa alternativamente sui corsi d’acqua delle rispettive città, ovvero il fiume Arno e il fiume Ticino, tra un equipaggio dell’Università di Pisa e uno dell’Università di Pavia.
La sfida e il ricordo – La tradizionale sfida tra le barche universitarie di Pisa e Pavia, in calendario sabato 24 maggio, assegnerà il Trofeo “Curtatone e Montanara”, che ricorda la partecipazione degli studenti e dei docenti dell’Ateneo pisano a una delle battaglie simbolo del Risorgimento.
Stefano Gianfaldoni, vicepresidente del Cus Pisa e presidente del Comitato Organizzatore della regata: «Sabato si riproporrà a Pisa un evento dalla grande tradizione, unico in Italia. Da mesi il Comitato Organizzatore ha lavorato con impegno per fare in modo che la Regata possa guadagnare le ribalta che merita. L’interesse delle istituzioni, ma anche delle realtà associative è in netta crescita anche a fronte del notevole impegno del CUS, sempre a braccetto con l’Università di Pisa ed il Comune con i quali vi è piena condivisione di intenti. L’auspicio è che i Lungarni possano tornare a riempirsi di spettatori ancora più significativamente rispetto al passato, e che la città, il mondo universitario e quello sportivo tornino a pieno ad entusiasmarsi per la Regata universitaria».
Si parte da giovedì 22 maggio, con una passeggiata alle ore 15.30 tra i lungarni, con partenza presso il Museo di San Matteo, organizzata dalla Compagnia dello Stilepisano, per poi passare a una interessante conferenza alle ore 18 presso il Polo Carmignani, organizzatada Accademia dei Disuniti con Savot e Crdu sul tema Università e Goliardia pisana, tra storia, cultura e allegria, relatrice Prof.ssa Paola Pisani Paganelli. Alle ore 18.30 al Cinema Arsenale Storie di Pisa tra cultura e tradizione, una proiezione di filmati su Pisa prodotti da Alfea Cinematografica. Alle ore 20 il momento clou della giornata, con una grande sfida gastronomica tra Pisa e Pavia, nella quale cuochi pisani e pavesi si sfideranno a colpi di buona cucina. Durante la serata schegge di vernacolo pisano, a cura de Il Crocchio dei goliardi pisani, all’insegna della goliardia e del buonumore. La serata è organizzata dall’Associazione cuochi pisani in collaborazione con la Federazione Italiana cuochi e CNA Toscana Sapori.

Si passa a venerdì 23 maggio, con un’altra importante conferenza di apertura, organizzata dagli Amici dei musei e dei monumenti pisani, alle ore 16 presso la Sala degli stemmi della Scuola Normale Superiore, nella quale si parlerà di Percorsi Risorgimentali, relatrice Prof.ssa Cristina Cagianelli. Inoltre, alle ore 17,30 presso la Sede degli Amici di Pisa, la conferenza di Francesco Capecchi, sul Battaglione toscano a Curtatone e Montanara. Alle ore 20 un’altra occasione conviviale rivolta agli studenti presse la Mense Universitarie, organizzata dal DSU Toscana in collaborazione con l’Università di Pisa. Tutti gli studenti delle mense universitarie si troveranno a tavola con Pisa e Pavia, in un menu di piatti tipici delle due città, in omaggio alla regata. La giornata si concluderà con un grande e importante concerto sinfonico alle ore 21,30 presso Piazza Gambacorti. Protagonista sarà l’Orchestra dell’Università di Pisa.

SABATO 24 – Sabato 24 maggio è il giorno della regata, il giorno più importante della settimana. Si parte alle ore 9,30 da Palazzo Agostini, nel quale il Circolo Filatelico Pisano curerà l’annullo speciale filatelico della 52° regata Universitaria Pisa-Pavia. Alle ore 10, a pochi passi, presso il Caffè dell’Ussero, ci sarà una Mostra celebrativa su Curtatone e Montanara, che comprende una mostra fotografica, di disegni storici di Nicola Gorreri e una presentazione di un opuscolo a cura di Renato Mariani con esposizione di cimeli storici. Alle ore 11,30 infine, la presentazione degli equipaggi alle autorità e alla cittadinanza presso Palazzo Gambacorti, in piazza XX settembre, che anticiperà ciò che accadrà il pomeriggio sui Lungarni, dalle ore 18, quando l’avvenimento sportivo raggiungerà l’apice. Le due manche della regata che prenderanno il via alle ore 18,30. Tra le novità di quest’anno il nuovo percorso della regata che quest’anno sarà a favore di corrente e partirà dallo scalo de’ Renaioli per arrivare davanti al Rettorato, Palazzo “Alla Giornata”. La Pisa-Pavia sarà preceduta alle ore 18 e seguita alle ore 19 dalle fasi preliminari e dalle finali delle selezioni regionali Toscana e Lombardia della Federazione Italiana Canottaggio. La premiazione di queste ultime gare si terrà alle 19,30 presso la sede dei Canottieri Arno, mentre quella della Pisa-Pavia avrà luogo presso la Sterpaia, nel Parco di San Rossore, all’interno della tradizionale cena di gala. Le regate saranno commentate sui lungarni da Simona Giuntini, speaker ufficiale dell’evento. Antonio Giuntini, invece, sarà il direttore di regata. Le riprese saranno effettuate dalla troupe di Rank It Live dalla postazione dello storico Royal Victoria Hotel.
Durante la conferenza stampa è stato presentato anche il libro celebrativo dell’evento, a cura di Michele Bufalino, che racconta la storia della regata dal 1929 a oggi. Non mancano i contenuti preziosi esclusivi e storici, come alcune interessanti foto d’epoca gentilmente donate da Antonio Giuntini, già presidente Fic Regionale Toscana.
La 52^ edizione della regata comprenderà un ricchissimo cartellone di eventi. Il cartellone è nato per iniziativa del CUS Pisa, dell’Università, del Comune di Pisa, con il patrocinio di CUSI, Federazione Italiana Canottaggio, CONI Comitato Regionale Toscana, Provincia di Pisa, Confcommercio, Confesercenti, CNA – Toscana Sapori e con la collaborazione di oltre 20 associazioni Accademia dei Disuniti, ALAP, Amici dei Musei e dei Monumenti Pisani, Arsenale Cinema, Associazione Amici di Pisa, Associazione Cuochi Pisani, Canottieri Arno, Circolo Canottieri Licio Giacomelli, Circolo Filatelico Pisano, Compagnia dello Stile Pisano, Circolo Ricreativo Dipendenti Universitari, Crocchio Goliardi Spensierati, DSU Toscana, Gruppo Sportivo Vigili del Fuoco di Pisa, Istituzione Cavalieri di S. Stefano, Lega Navale Italiana – Sez. di Pisa, Orchestra Università di Pisa, Panathlon Club Pisa, SAVOT, Società Storica Pisana e Unione Nazionale Veterani dello Sport – Sez. di Pisa.

9 su 10 da parte di 34 recensori Torna la regata Pisa – Pavia, dal 1929 passione, goliardia e tradizione tra Arno e Ticino Torna la regata Pisa – Pavia, dal 1929 passione, goliardia e tradizione tra Arno e Ticino ultima modifica: 2014-05-21T11:46:32+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento