Quarta tappa di Sbilanciamoci a Lagonegro

Temi di forte attualità come il lavoro, l’occupazione e la realizzazione dell’Ospedale unico di Lagonegro sono stati al centro degli incontri che il presidente della Regione ha tenuto nella quarta tappa di “Sbilanciamoci”, il tour ha toccato il territorio di Lagonegro. Si è iniziato con un confronto con gli alunni dell’istituto tecnico D’Alessandro nell’intento di stabilire un dialogo e scambiare idee su ansie e prospettive, innovazione e nuovi linguaggi. 

“Sbilanciamoci” intende favorire con il territorio la conoscenza delle singole voci di bilancio e delle modalità di utilizzo delle varie azioni che vengono messe in campo con le risorse regionali, recependo suggerimenti proprio dai diretti interessati. 

Numerose le domande degli alunni, che si sono soffermati anche sulla necessità di realizzare l’ospedale unico di Lagonegro come occasione per sviluppare le potenzialità dell’area. 

Indirizzate al presidente della Regione anche domande sulla possibilità di realizzare un film in Basilicata. Il settore dell’audiovisivo rappresenta un settore a forte potenzialità e le azioni che la Film Commission sta mettendo in campo servono proprio a favorire l’ingresso di molti giovani talenti lucani nel settore. Altre domande hanno riguardato “Garanzia giovani”, un’iniziativa europea che si tradurrà in master e corsi specializzazione finalizzati ad aumentare le possibilità di autoimpiego. Si è discusso, inoltre, di Riorganizzazione scolastica in linea con le azioni dell’Agenda digitale e di formazione avanzata per i docenti. 

Il presidente della Regione ha incontrato, poi, i dirigenti delle Aziende sanitarie, alcuni amministratori e il Comitato pro-ospedale, per discutere dell’Ospedale unico di Lagonegro. La Regione chiederà all’impresa tempi certi per l’esecuzione dell’opera e lo stesso farà anche per le necessarie indagini geologiche. 

Il tour prosegue nel pomeriggio a San Paolo Albanese nel Centro della creatività con i sindaci dei Comuni limitrofi e le associazioni dei Giovani e a Senise nella sala consiliare del Comune con i sindaci, le associazioni giovani. 

Lascia un commento