Tempio Pausania, sterminata la famiglia Azzena l’omicida avrebbe colpito di pomeriggio

La Gallura si risveglia incredula e sgomenta. Perché tanta inaudita violenza? Una vendetta? O cosa altro. Le vittime sono componenti dello stesso nucleo familiare: padre, madre e figlio. Una famiglia molto nota nel centro sardo. Si tratta di Giovanni Maria Azzena, 50 anni, commerciante, sua moglie Giulia Zanzani, 46 anni, e il figlio Piero, 12 anni.

I loro corpi sono stati ritrovati nel corridoio d’ingresso dell’appartamento. Erano riversi sul pavimento, tutti e tre avevano cavi elettrici stretti intorno al collo e presentavano ferite al capo. Sono stati colpiti con un corpo contundente, forse un oggetto che si trova ancora all’interno dell’abitazione.

Il delitto risalirebbe a sabato pomeriggio. I coniugi Azzena e il piccolo Piero sono stati visti ieri mattina. Il negozio al piano terra della palazzina è rimasto chiuso al pomeriggio. Forse alle 16, ora di apertura, la famiglia era già stata sterminata.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin