La rabbia degli esclusi da Prandelli nomi noti come Criscito e Gilardino

Le scelte del ct della Nazionale lasciano l’amaro in bocca. Il più arrabbiato è il terzino dello Zenit. “Ci sono rimasto più di merda adesso che due anni fa all’Europeo”. Mimmo Criscito è arrabbiatissimo. Aveva ritrovato la Nazionale nel novembre 2013, a qualificazione Mondiale già conquistata, sembrava aver ritrovato anche la fiducia del c.t. ma non è bastato.
Alberto Gilardino preferisce il silenzio. I nomi eccellenti fuori dalla lista dei 30 sono tanti. Uno è quello di Emanuele Giaccherini, tra i protagonisti un anno fa anche grazie alla sua duttilità. La stagione al Sunderland non è stata esaltante. Pablo Osvaldo rileva che “finora non sono mai stato escluso dalle convocazioni”. Diamanti sta facendo bene in Cina. La scelta di emigrare in Oriente l’ha evidentemente penalizzato: segnò il rigore decisivo con l’Inghilterra a Euro 2012, in Brasile non ci sarà. Mancherà Alessandro Florenzi, che alla Roma di Garcia ha giocato più che altro esterno nel tridente e in quel ruolo è stato scavalcato da Cerci e Candreva, che hanno caratteristiche diverse dalle sue. Infine Davide Astori, che paga la stagione negativa del Cagliari, l’incredibile ascesa di Ranocchia e la naturalizzazione di Paletta.
9 su 10 da parte di 34 recensori La rabbia degli esclusi da Prandelli nomi noti come Criscito e Gilardino La rabbia degli esclusi da Prandelli nomi noti come Criscito e Gilardino ultima modifica: 2014-05-14T02:26:14+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento