Modena, per un mese studenti della Georgia University in materne ed elementari

Nelle prossime settimane in molte scuole d’infanzia ed elementari di Modena si leggerà, si giocherà e si canterà in inglese. A proporre le attività sarà un gruppo di futuri insegnanti americani della Georgia giunti oggi, sabato 10 maggio in città e accolti in famiglie modenesi nell’ambito della sesta edizione del Progetto “University of Georgia (UGA) and Modena Schools”, promosso dall’aAssociazione Culturale Victoria Language and Culture di Modena.

Lunedì 12 maggio alle 15 una delegazione composta da 18 studenti della Facoltà di Education dell’Università Americana della Georgia, accompagnati dalla loro professoressa Beth Tolley e da docenti dall’Associazione Victoria, saranno ricevuti in Municipio dall’assessore all’Istruzione del Comune di Modena Adriana Querzè.

Gli studenti statunitensi, che resteranno in città fino al 5 giugno, saranno inseriti in diverse scuole di Modena, osservando e interagendo con insegnanti e studenti modenesi. Partecipano al progetto le scuole d’infanzia comunali Villaggio Giardino, Villaggio Zeta, Cimabue e le scuole elementari Galilei, E. Po, San Geminiano, Leopardi, Calvino, Cavour. In più, in città, il gruppo di americani visiterà anche il Liceo San Carlo, il Mo-mo di piazza Matteotti e il Nido Forghieri.

L’interazione tra gli  studenti americani e gli studenti e docenti italiani favorisce il confronto dei diversi percorsi culturali, nonché lo scambio e la conoscenza tra due realtà così diverse e l’accoglienza nelle famiglie modenesi è parte importante dell’esperienza. Inoltre, a Modena, i futuri insegnanti della Georgia visiteranno avranno modo di conoscere il territorio e ciò che offre alle famiglie, visitando la città, i principali musei e centri di servizio e di ritrovo.

9 su 10 da parte di 34 recensori Modena, per un mese studenti della Georgia University in materne ed elementari Modena, per un mese studenti della Georgia University in materne ed elementari ultima modifica: 2014-05-11T11:34:44+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento