Silvio Berlusconi benedice la discesa in campo di Marina

Il passaggio del testimone in famiglia. Un modello all’americana. A sperimentarlo in Italia potrebbe essere la “dinastia” Berlusconi. Con Silvio arrivato a “fine corsa” tra un susseguirsi di notizie ed indiscrezioni, la leadership del centrodestra rimarrebbe in casa dell’imprenditore lombardo che oggi spende parole di elogio per la figlia. “Marina è molto capace, ha una grande esperienza aziendale e tutto sommato credo che sarebbe una buona soluzione che lei potesse a un certo punto interessarsi del nostro Paese”.

Il leader di Forza Italia ha ammesso che “l’ho sempre sconsigliata dal farlo, ma soprattutto ricordo che i leader li scelgono gli elettori, non i padri”.

Lascia un commento