Riunito Tavolo Trasparenza con Eni, parti datoriali e sociali

Si è tenuto presso la Regione Basilicata il terzo incontro del Tavolo della Trasparenza che vede la partecipazione di Eni, delle parti datoriali e sociali firmatarie del Protocollo di Intesa del 5 ottobre 2012.

Nel corso dell’incontro, Eni ha sottolineato un importante traguardo raggiunto dal Gruppo di Lavoro, composto da Regione Basilicata (Dipartimento Politiche di Sviluppo Lavoro Formazione e Ricerca), organizzazioni datoriali, organizzazioni sindacali e Eni, tramite la propria struttura dedicata Eni Corporate University: la definizione dei piani formativi per le figure professionali richieste dall’indotto del settore Oil&Gas in Basilicata.

Il Gruppo di Lavoro è pervenuto alla definizione di due specifici piani formativi: uno rivolto ai lavoratori che già operano nel settore, finanziato dai Fondi Paritetici Interprofessionali; il secondo studiato per rispondere ai bisogni formativi di giovani disoccupati, attraverso un Bando del Dipartimento Regionale per la Formazione, finanziato con il Fondo Sociale Europeo (FSE).

Il documento conclusivo individua i profili professionali di cui le aziende dell’indotto necessitano, i contenuti del piano formativo, i requisiti di ingresso e la durata della formazione, costituita oltre che da una fase di aula anche da una fase di training on the job, sia per le figure oggetto di formazione continua, che per quelle che risponderanno al Bando per i “Giovani Disoccupati”.

Sulle rivendicazioni salariali delle organizzazioni sindacali Cgil-Cisl-Uil relativamente ai dipendenti delle aziende dell’indotto, Eni, non avendo alcuna titolarità circa i rapporti di lavoro oggetto di confronto, ha dichiarato la propria impossibilità a partecipare ad eventuali trattative.

Eni ha confermato la propria disponibilità a sostenere tutte le possibilità di sviluppo dell’indotto e tutte le iniziative volte a incrementare la produttività e la competitività delle imprese locali.

Nel quadro delle relazioni industriali la Regione ha chiesto la massima collaborazione di tutte le parti sociali e datoriali presenti al Tavolo per esplorare e individuare possibili soluzioni in grado di rispondere alle esigenze dei lavoratori dell’indotto. La proposta della Regione ha registrato l’impegno delle organizzazioni sindacali e delle associazioni datoriali per addivenire a un progetto condiviso.

Il Presidente della Regione, Marcello Pittella, che ha convocato e presieduto la riunione del Tavolo della Trasparenza, ha accolto positivamente la disponibilità dichiarata da Eni a consolidare e sviluppare un rapporto bilaterale e costruttivo con la Regione Basilicata e continuare nell’azione di promozione dello sviluppo imprenditoriale nel territorio lucano. Il Presidente del Governo regionale ha anche annunciato le prossime iniziative della Regione, a partire dagli incontri in programma a Roma per affrontare il tema complessivo aperto sulla questione petrolio successiva alla firma del Memorandum; ha assicurato, inoltre, l’impegno per affrontare, dirimere e risolvere le criticità tuttora aperte in Basilicata in tema di iter autorizzativi.

9 su 10 da parte di 34 recensori Riunito Tavolo Trasparenza con Eni, parti datoriali e sociali Riunito Tavolo Trasparenza con Eni, parti datoriali e sociali ultima modifica: 2014-05-01T02:17:47+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento