Pisa, Lungarni a misura di pedone torna la ZTL notturna

Scatta da venerdì 2 maggio la Zona a traffico limitato notturna nei quattro lungarni del centro storico che saranno così percorribili tranquillamente da pedoni e ciclisti, i quali, per raggiungerli, potranno utilizzare i bus notturni gratuiti che collegheranno il centro con i parcheggi scambiatori.

Nei mesi di maggio, agosto e settembre, quindi, il venerdì e il sabato sera dalle 22 alle 3 quindi traffico vietato sui lungarni Galilei, Gambacorti, Pacinotti, Mediceo.

A giugno e luglio il provvedimento sarà esteso anche a tutti gli altri giorni della settimana con le stesse modalità.

L’accesso, ovviamente, continuerà ad essere consentito alle vetture dei residenti nel centro storico provvisti di autorizzazione ZTL, ai mezzi pubblici, ai taxi e ai portatori di Handicap inseriti nella cosiddetta “lista bianca” (per l’inserimento: 800086540). Si ricorda che tutti i veicoli parcheggiati sui Lungarni potranno uscire dalla ZTL anche dopo le ore 22.00.

Per tutti gli altri, come detto, anche quest’anno ci sarà la possibilità, nelle sere in cui sarà in vigore la Ztl notturna sui lungarni, di utilizzare le “Night Lam”: le due linee ad alta mobilità del trasporto pubblico cittadino  che dalle 20.40 fino alle 2.15 collegheranno gratuitamente il centro storico con i parcheggi scambiatori con corse ogni 20 minuti. La linea “rossa” partirà dall’area di sosta di via Pietrasantina e arriverà in Ponte di Mezzo con sosta intermedia ai parcheggi della facoltà d’ingegneria in via Bonanno Pisano. La “blu”, invece, collegherà i parcheggi scambiatori di Cisanello a l centro cittadino con soste al parcheggio “Del Papa” di fronte al centro commerciale, via Matteucci, Palazzo dei Congressi e Lungarno Guadalongo.

9 su 10 da parte di 34 recensori Pisa, Lungarni a misura di pedone torna la ZTL notturna Pisa, Lungarni a misura di pedone torna la ZTL notturna ultima modifica: 2014-05-01T02:35:04+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento