Messina, estorsione e usura in manette cinque persone

L’indagine della Squadra mobile è partita a seguito del tentativo di suicidio di un artigiano che era stato trovato privo di sensi a bordo della sua auto. Una volta ripresosi l’uomo raccontò agli agenti di essere finito nella morsa degli usurai.

Gli investigatori sono così risaliti agli strozzini che lo taglieggiavano.

Lascia un commento