Opera, violenza sessuale su quasi tutte le bambine di famiglia arrestato sessantenne

L’ex imprenditore di 69 anni è stato posto ai domiciliari dopo le indagini nate dalle rivelazioni di una nipotina, che hanno fatto riemergere una catena di abusi familiari. L’uomo avrebbe abusato della figlia, nipotine e cugine di queste ultime.

Le indagini sono nate dopo che una delle nipoti dell’uomo, di 12 anni, che aveva trascorso, nell’agosto 2013, un periodo di vacanza con i nonni materni, ha manifestato alla mamma il disagio vissuto. La donna di 44 anni, una ricercatrice sposata con un top manager, entrambi molto impegnati e spesso in viaggio, ha ricordato le “attenzioni” non gradite e ha cominciato a interpellare le sue cuginette e il fratello. Le prime le hanno rivelato di non frequentare la sua casa, da piccole, per paura del padre mentre il fratello ha ricordato un episodio di una delle due figlie che aveva attribuito a qualche forma di sessualità scolastica.

L’uomo ha negato adducendo “fantasie” o a comportamenti provocatori delle ragazzine. Le accuse però parlano di anni di molestie sulle ginocchia, con baci, carezze, palpeggiamenti, immagini porno sul pc e quant’altro, che però si interrompevano appena le bambine si ritraevano o capivano che quell’affetto era morboso e violento.

Lascia un commento