Milano, Cavalcavia Bussa un progetto urbano condiviso con la città

Pensare al Cavalcavia, alle sue testate e alle aree limitrofe non più come luoghi di transito e di sosta veicolare, ma come i protagonisti di un progetto di rinnovamento urbano e architettonico, facendo emergere un nuovo sistema di spazi pubblici per la città. Uno spazio inconsueto e multifunzionale, il cui disegno dovrà concentrarsi attorno alle attività che sarà in grado di accogliere in un progetto inclusivo, che permetta agli abitanti di interagire con lo spazio pubblico, e che valorizzi la percorribilità ciclabile e pedonale con l’eliminazione delle barriere architettoniche, la riqualificazione delle testate della struttura e di alcune aree limitrofe, compresa la creazione di una Velostazione che sorgerà tra il Cavalcavia e la Stazione ferroviaria di Milano Porta Garibaldi.

Queste le linee guida del concorso internazionale di progettazione da oggi pubblicato dal Comune di Milano sul sitowww.concorsobussa.corrimi.it, che sono il frutto del percorso partecipato intrapreso dall’Amministrazione insieme ai cittadini del quartiere Isola-Garibaldi e al Consiglio di Zona 9.

“Il cavalcavia Bussa – ha spiegato la vicesindaco con delega all’Urbanistica – deve diventare un luogo flessibile, aperto alle esigenze dei cittadini, pronto ad accogliere eventi ed iniziative promosse dagli abitanti del quartiere. Sarà realizzato in economia e rispettando criteri di ecosostenibilità. Il percorso partecipato, attraverso il quale siamo giunti con i cittadini a ridefinirne la rifunzionalizzazione, proseguirà il suo iter anche con il progettista vincitore del concorso sia durante la fase di riqualificazione dell’area sia in seguito: dovrà essere uno spazio in costante condivisione e cambiamento a seconda dei bisogni che emergeranno da parte dei cittadini”.

Il cavalcavia Bussa, realizzato nel 1961, rappresenta un luogo di unione e passaggio tra due quartieri, la zona più centrale di corso Como e il quartiere Isola, che collega via Quadrio e via D’Azeglio con via Pepe, via Borsieri e via De Castillia.
Si estende su un’area di 8.400 mq., è lungo 240 metri e largo 35 metri.

Il concorso di progettazione del cavalcavia Bussa è online sulla nuova piattaforma digitale del Comune di Milano creata dall’Ordine degli Architetti, in collaborazione con l’Ordine degli Ingegneri, consultabile all’indirizzo: www.concorsobussa.concorrimi.it. La pubblicazione online del concorso è un’importante novità introdotta pochi giorni fa dall’Amministrazione con la pubblicazione del concorso internazionale per la realizzazione del nuovo Centro Civico, sempre al quartiere Isola. La pubblicazione online permettere una maggiore accessibilità al concorso, soprattutto da parte dei giovani professionisti, e anche un abbattimento dei costi, sia da parte degli uffici comunali sia da parte dei concorrenti.
Il concorso è diviso in due fasi: la prima si conclude il 17 giugno 2014, la seconda il 16 settembre 2014.

9 su 10 da parte di 34 recensori Milano, Cavalcavia Bussa un progetto urbano condiviso con la città Milano, Cavalcavia Bussa un progetto urbano condiviso con la città ultima modifica: 2014-04-23T15:05:54+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento