Padova, un parco per Margherita Hack

Parco Margherita HackUna nuova area verde in Via Cossa viene dedicata alla professoressa Margherita Hack. L’area, un’oasi verde in riva al ramo maestro del Piovego, diventa un’altra opportunità per godere degli spazi verdi in città. In futuro verrà realizzato anche un pontile per barche che svilupperà il piano degli attracchi già approvato dal Consiglio Comunale. Il Parco, oltre a piazzole con attrezzature ginniche, ospita sia grandi alberi che giovani esemplari di aceri campestri, carpini, frassini, magnolie e una grande aiuola chiamata “giardino dei profumi” sprigiona di stagione in stagione gli aromi della salvia, del rosmarino, della lavanda.

Con questa intitolazione la città di Galileo vuol rendere omaggio alla studiosa che è stata fra l’altro Direttore del Dipartimento di Astronomia dell’Università di Trieste, la prima donna italiana a dirigere l’Osservatorio Astronomico di Trieste, membro dell’Accademia Nazionale dei Lincei. Ha collaborato con i più prestigiosi centri di ricerca e osservatori mondiali, contribuendo all’espansione e all’accreditamento internazionale della comunità astronomica italiana. Si è impegnata con grande energia e competenza anche nella divulgazione scientifica, avvicinando il grande pubblico ai temi dell’astrofisica.

9 su 10 da parte di 34 recensori Padova, un parco per Margherita Hack Padova, un parco per Margherita Hack ultima modifica: 2014-04-20T05:45:38+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento