Sperimentando 2014, in mostra più di 200 esperimenti per imparare divertendosi

Sarà “Scienza e nuove tecnologie” il tema di Sperimentando 2014, la mostra interattiva di fisica, chimica e scienze per imparare divertendosi, promossa da Comune di Padova, INFN, Università degli Studi Padova, CNR, AIF e Direzione Generale Ufficio Scolastico Regionale del Veneto, che sarà inaugurata martedì 22 aprile, alle ore 11.00 all’ex Macello in via Cornaro 1. L’esposizione, giunta alla tredicesima edizione, rimarrà aperta al pubblico fino al 18 maggio 2014, offrendo al visitatore la possibilità di familiarizzare con diversi fenomeni scientifici, accompagnato da guide esperte, provando e toccando gli oltre 200 esperimenti esposti. È possibile inoltre partecipare a speciali eventi tenuti da esperti e ad attività sperimentali.

Una panoramica sullo sviluppo delle tecnologie nell’ultimo secolo con approfondimenti sulle idee e sulle scoperte che hanno permesso questa rapida evoluzione: in mostra si trovano percorsi sulla storia delle apparecchiature utilizzate nella vita quotidiana e delle macchine sviluppate per il calcolo o per l’osservazione del mondo microscopico; uno spazio speciale è riservato a quelle apparecchiature in continua evoluzione che hanno cambiato il modo di vivere come computer, GPS, lavagne elettroniche, lampade particolari, nuovi materiali, nuovi modi di immagazzinare energia, nuove tecniche mediche, nuovi metodi per cucinare e conservare i cibi. Spazio anche ai robot: autonomi, umanoidi, pulisci pavimenti, i droni e i robottini che i più giovani potranno provare a programmare. Saranno esposti anche i lavori realizzati dagli studenti delle scuole secondarie che hanno aderito ai concorsi “Sperimenta anche tu” e “l’Arte sperimenta con la Scienza”. La premiazione dei migliori lavori dei due concorsi si terrà mercoledì 7 maggio alle ore 16 nell’aula magna del complesso Vallisneri in via U. Bassi 58 a Padova.

L’esposizione è arricchita e completata da pannelli e apparati presentati dagli enti scientifici promotori dell’iniziativa, con informazioni sul presente e sul futuro delle attuali ricerche in campo scientifico. Numerosi gli eventi e le attività collaterali: importante in questa edizione il programma dei laboratori “Scopriamoci scienziati”, indirizzati a studenti di tutte le età, su argomenti vari come fare il pane e il formaggio, osservare il microcosmo, imparare a programmare i robot, studiare il movimento, imparare tecniche per produrre e mantenere il freddo e contare con sole due dita. Molto ricco è anche il calendario degli eventi che spaziano dalle simulazioni di volo, alle conferenze su nanotecnologie e superconduttività, dalle visite guidate ai laboratori di ricerca e alle osservazioni del cielo, con interessanti informazioni che vanno dal programma che prevede l’invio di un modulo di atterraggio su una cometa per studiarne la struttura alla lotta ai virus.

Orari: feriali 8.45-13, due turni di visita 9-11 e 11-13; martedì e venerdì anche 15-18, un solo turno di visita, sabato anche 15-19, due turni di visita 15-17 e 17-19; festivi: 10-13 e 14.45-19, tre turni di visita 10-13,15-17 e 17-19. Ingresso: 2 Euro; laboratori: 3 Euro

Per le scuole è richiesta la prenotazione al sito: http://sperimentando.lnl.infn.it oppure dal lunedì al venerdì telefonando ad Annarosa Spalla (INFN/PD) al n. 049/9677204, sabato, domenica e festivi chiamando la segreteria della mostra al n. 049/8075426.

Per informazioni sulla mostra e sulle manifestazioni consultare il sito http://sperimentando.lnl.infn.it o inviare una e-mail a sperimentando@lnl.infn.it; Ariella Metellini – Curatrice Mostra Sperimentando – cell. 340/0039073; Chiara Zecchin – Responsabile Segreteria Organizzativa (INFN/LNL) – tel. 049/8068356 – cell. 339/8226851.

9 su 10 da parte di 34 recensori Sperimentando 2014, in mostra più di 200 esperimenti per imparare divertendosi Sperimentando 2014, in mostra più di 200 esperimenti per imparare divertendosi ultima modifica: 2014-04-19T10:23:33+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento