Gambolò, Driss Sabiri ucciso da un colpo di fucile

Tutto è nato da un matrimonio al solo scopo di consentire al marocchino di acquisire la cittadinanza italiana. Però con la donna, fidanzata di un sinti italiano residente a Gambolò, avrebbe avuto davvero una relazione. Driss Sabiri, 30 anni, residente a Vigevano, è morto dopo essere stato ferito in una casa di via Roma. Un colpo di fucile lo ha raggiunto al petto causandogli gravissime ferite.

La compagna di Mike Bianchi, al momento agli arresti domiciliari, 23 anni, in attesa di un bambino, avrebbe dovuto sposare Sabiri per assicurargli la cittadinanza. Per l’operazione le parti avevano già raggiunto un accordo economico. Poi però Johnny Bianchi avrebbe scoperto che la fidanzata del fratello con il marocchino avrebbe avuto una relazione. Così ha invitato l’uomo a casa del fratello. Sabiri ci è andato con un amico e, sosterrebbero i Bianchi, armato di pistola. Un’arma che però i Carabinieri non hanno trovato. A differenza del fucile con ii quale pare Johnny Bianchi, lo ha colpito. Agli investigatori avrebbe detto per legittima difesa.

9 su 10 da parte di 34 recensori Gambolò, Driss Sabiri ucciso da un colpo di fucile Gambolò, Driss Sabiri ucciso da un colpo di fucile ultima modifica: 2014-04-17T01:39:01+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento