Matera 2019 continua a parlare all’Europa

Dalla Lombardia alla Basilicata Matera 2019 parla sempre di più al Paese e all’Europa. Si conclude, infatti, oggi una settimana ricca di iniziative che ha visto protagonista la candidatura di Matera a capitale europea della Cultura prima a Milano con due importanti iniziative, sia a Matera con la prima tappa del tour “Next – la Repubblica delle idee”.
Particolare attenzione da parte di tantissime persone ha suscitato la presenza in via Dante, a Milano, del divano a forma del logo di Matera 2019 realizzato a proprie spese da Calia Italia. E’ qui che alle 19.19 si sono riuniti tante anime, quella materana, rappresentata da Calia Italia, quella lucana in Lombardia, rappresentata dall’Associazione Amici della Basilicata in Lombardia, quella internazionale, rappresentata dai tanti curiosi che si fermavano interessati all’evento e il tutto alla presenza del Comitato Matera 2019, rappresentato dai Direttori, Paolo Verri e Joseph Grima.
“Abbiamo colto questa preziosa occasione in cui Milano è stata invasa da tantissimi imprenditori in occasione del Salone internazionale del mobile – afferma il direttore del Comitato, Paolo Verri – per raccontare il nostro cammino di candidatura. Abbiamo avuto modo di toccare con mano quanto forte sia la percezione di Matera 2019 nel Paese. Infatti, tanti milanesi che hanno colto l’occasione per riposarsi un attimo sul divano di Calia Italia, fra l’altro posto proprio a due passi dal teatro Piccolo, ricevendo in omaggio i pin di Matera 2019 ci hanno detto di conoscere bene la candidatura e il lavoro che stiamo portando avanti”.
Molto significativo a questo proposito il sostegno delle imprese, fra cui, appunto Calia Italia che oltre a realizzare il divano ha partecipato con il suo stand al salone internazionale del mobile puntando proprio sull comunicazione di Matera 2019.
Soddisfazione per l’esito dell’iniziativa, Saverio Calia, titolare dell’azienda materana: “Siamo nel tempo della globalizzazione. Un tempo in cui i sistemi di relazioni si evolvono velocemente grazie a strumenti di condivisione che limitano al minimo i rapporti interpersonali. Questo scenario, da un lato agevola i rapporti commerciali tra aziende e nuovi mercati, tra produttori e consumatori a livello globale, dall’altro costringe a sfide sempre più accattivanti consegnando il rischio concreto di perdere la memoria delle origini delle cose. Del resto, è sempre meno influente il “dove” rispetto al “cosa”. Noi della Calia Italia, pur servendo il mercato globale del settore dei mobili imbottiti, non perdiamo occasione per ricordare le nostre origini. Il punto di partenza di tutte le nostre cose. Matera è la città che ha dato i natali alla nostra famiglia. Alla prima generazione di artigiani che ha costruito il primo divano in pelle e che continua ad ospitare gli uffici e gli stabilimenti del nostro gruppo. Con l’evento di Milano, abbiamo voluto dare un senso ancor più forte alla nostra appartenenza alla città. Matera, città candidata a Capitale Europea della Cultura 2019 è l’impegno che noi della Calia Italia, prendiamo con i tutti cittadini e con il nostro paese che amiamo e che portiamo in ogni divano che produciamo in tutto il mondo sotto la bandiera del Made in Italy”.
Grande successo di partecipazione alla festa dedicata a Matera 2019 e organizzata sempre a Milano dall’associazione “Amici della Basilicata in Lombardia” a cui hanno partecipato oltre a Calia e all’imprenditore Francesco Vena, di Lucano 1894, il direttore del comitato, Paolo Verri, e il giornalista del Corriere della Sera, Salvatore Giannella.
“Mi piace ricordare in questo contesto – ha detto Giannella – un lucano come Rocco Petrone che coordinò il primo sbarco sulla luna, “il bravo lucano”. La sua storia ci insegna che l’uomo si evolve anche grazie alla capacità di sviluppare la sua creatività, la cultura. Noi siamo fatti di cultura e la cultura ci può portare nel giro di una generazione a volare dai Sassi di Matera ai sassi della Luna”.
Paolo Verri ha confermato il progetto che vedrà il coinvolgimento dei Lucani di tutto il mondo al fine di supportare la candidatura di Matera perchè, “noi vogliamo diventare una piattaforma culturale di livello europeo partendo dal sud”.
Il materano a Milano, Tommaso Ruggieri, come Presidente dell’Associazione Amici della Basilicata in Lombardia, sostenendo fermamente la necessità di coinvolgimento di tutti i lucani sparsi nel mondo che continuano ad avere a cuore la propria terra d’originei, ha confermato l’intenzione dell’Associazione di rendersi promotore di tutta una serie di iniziative che saranno portate all’attenzione del Comitato Matera 2019.
La presenza di Francesco Vena, di Lucano 1894, nel 120° compleanno dell’azienda, ha testimoniato quel legame indissolubile tra l’azienda lucana e il territorio lucano e la sua vicinanza ad un evento così importante come Matera 2019.
“L’entusiasmo con cui i lucani in Lombardia hanno accolto il Comitato Matera 2019 – afferma Verri – è la dimostrazione di quanto sia forte ed indissolubile il legame con la propria terra e quanta voglia di diventare protagonisti di una “cittadinanza culturale” senza confini.
Ieri sera, infine, a Matera, grande successo della manifestazione “Next – la Repubblica delle Idee” svoltasi al teatro Duni dove, dopo i saluti istituzionali, il giornalista Riccardo Luna ha presentato una trentina di progetti innovativi realizzati da lucani. La serata, durata circa 4 ore ha visto la partecipazione in teatro di oltre 500 persone ed è stata seguita in diretta streaming sul sito di Repubblica da migliaia e migliaia di persone.
“Le rivoluzioni – ha scritto oggi Riccardo Luna – iniziano dove meno te lo aspetti. A Matera”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Matera 2019 continua a parlare all’Europa Matera 2019 continua a parlare all’Europa ultima modifica: 2014-04-12T17:15:51+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento