Olimpiadi di italiano, domani in Palazzo Vecchio la finalissima

I ‘campioni’ della lingua italiana si sfideranno, per la prova finale, domani a Palazzo Vecchio.
Le ‘Olimpiadi di Italiano’ organizzate dal Miur (ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca) quest’anno sono arrivate alla loro quarta edizione e hanno registrato quasi 15mila studenti impegnati nelle competizioni e più di 600 scuole coinvolte in tutta Italia e all’estero.
La manifestazione si svolge sotto l’alto patronato del Presidente della Repubblica, in collaborazione con Comune di Firenze, ministero per gli affari esteri e uffici scolastici regionali, la supervisione scientifica dell’accademia della Crusca e dell’Associazione per la storia della lingua italiana (ASLI), la partecipazione di Rai Radio3, Rai Scuola e Rai Educational e di numerosi esperti.
Nella finale di domani, nel Salone dei Duecento di Palazzo Vecchio, si contenderanno la vittoria e il podio i 66 finalisti, divisi in sue sezioni, biennio e triennio. La competizione sarà una sfida sulle conoscenze grammaticali e le capacità linguistiche, sulla comprensione e rielaborazione testuale. Per essere ammessi alla prova finale i 66 studenti hanno dovuto superare una dura selezione suddivisa in due prove, una nazionale e una provinciale, che si sono svolte on line con 27 server informatici coinvolti. Il sito www.olimpiadi-italiano.it ha avuto oltre 100mila visite negli ultimi due mesi e sono stati più di 180mila coloro che hanno scaricato l’applicazione per dispositivi mobili ‘Conosci l’italiano?’, a dimostrazione che la tradizione e la storia della lingua italiana vanno d’accordo con le più recenti tecnologie.
La premiazione dei vincitori è prevista nel pomeriggio di domani nel salone dei Cinquecento a partire dalle 17.40.
Hanno partecipato all’edizione 2014 delle Olimpiadi di Italiano 605 scuole (quasi un terzo del totale delle superiori) e 14.769 studenti indicati dai loro docenti. Trentadue sono state le scuole all’estero, il triplo rispetto alla precedente edizione, con 568 candidati. Per la finale si sono qualificati in quattro dalle scuole situate all’estero: questi ragazzi provengono da Lagos, Asmara, Sofia e Madrid. Con loro anche i due studenti di italiano lingua 2 selezionati tra 21 scuole, tedesche e ladine, e 760 concorrenti della Provincia autonoma di Bolzano.
Firenze non sarà solo il teatro della finale delle Olimpiadi: la città ospiterà anche le due giornate della lingua italiana ideate dal Miur per offrire alle scuole, ai finalisti e ai loro docenti approfondimenti culturali sugli anniversari della letteratura italiana, dibattiti e spettacoli teatrali e musicali. Quella di oggi, all’Accademia della Crusca, è dedicata alla poesia di Mario Luzi, a 100 anni dalla nascita. Vittorio Coletti terrà una lezione sui ‘Pensieri casuali e costanti di Luzi sull’italiano’, mentre Alberto Rossatti proporrà delle letture dall’opera poetica di Luzi intitolate ‘Vola alta parola’.
La seconda giornata, al termine della gara, e prima della premiazione, sarà dedicata alla prosa di Niccolò Machiavelli (il 2013 è stato il cinquecentenario della pubblicazione del Principe) e di Galileo Galilei (a 450 anni dalla sua nascita). Interverranno, nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio, Romano Luperini (La rivoluzione del ‘Principe’ di Machiavelli: verità effettuale e forma saggio) e Maria Luisa Altieri Biagi (Galileo Galilei nella Storia della scienza e nella Storia della lingua italiana). Gli intermezzi musicali sono curati dai Rapsodi Gruppo Fonografico, che con il loro spettacolo Bembo Mix interpreteranno famose canzoni italiane attraverso una lettura in chiave parodistica dei grandi maestri della tradizione letteraria. Seguirà una tavola rotonda sulla promozione della lettura, tra scrittura ed editoria cartacea e digitale.
La giuria delle Olimpiadi di Italiano è composta quest’anno da Gian Luigi Beccaria (Presidente), Giulio Ferroni, Francesco Sabatini, Luca Serianni, Sergio Scalise, Alberto Vignati (vincitore del Premio Campiello Giovani 2013). Tra i premi una settimana di soggiorno studio all’estero (nel periodo settembre/ottobre 2014) offerta da sei scuole italiane all’estero, in collaborazione con il ministero degli affari esteri, e quattro stage offerti dal ministero dell’istruzione, in collaborazione con l’Accademia della Crusca, alla Villa Medicea di Castello.
L’intero pomeriggio di domani sarà in diretta streaming dal sito delle Olimpiadi: www.olimpiadi-italiano.it
Sul sito www.olimpiadi-italiano.it i nomi, i volti e le notizie biografiche sui sessantasei finalisti. (fn)

I NUMERI DELLE OLIMPIADI:
Edizione 2013
studenti partecipanti 12.322
scuole 504
studenti estero 178
scuole estero 14
studenti prov Bolzano: 105
scuole prov. Bolzano: 5
Edizione 2014
studenti partecipanti 14.769
scuole 605
studenti estero 568
scuole estero 32
studenti prov. Bolzano: 794
scuole prov. Bolzano: 25 di cui 21 come lingua seconda
Gli stati e le città in cui operano le scuole italiane all’estero che hanno partecipato alle Olimpiadi:
Albania: Scutari
Argentina: Buenos Aires e provincia (3 scuole)
Belgio: Bruxelles
Brasile: Belo Horizonte
Bulgaria: Plovdiv, Sofia
Colombia: Bogotà
Egitto: Il Cairo (2 scuole)
Eritrea: Asmara
Federazione Russa: Mosca
Francia: Parigi (2 scuole), Saint Germain en Laye, Valbonne
Germania: Stoccarda
Iran: Teheran
Marocco: Casablanca
Nigeria: Lagos
Repubblica Ceca: Praga
Slovenia: Capodistria, Portorose-Pirano
Slovacchia: Bratislava, Košice
Spagna: Barcellona, Madrid
Svizzera: Lugano, Zurigo
Ungheria: Debrecen, Budapest

Lascia un commento