Serie B, sesto risultato utile del Crotone grazie al gol di De Giorgio

lorenzo crisetig 1Giornata in parte favorevole al Crotone per alcuni risultati negativi delle squadre che si trovano nei play-off.

La vittorie in trasferta del Cesena in quel di Terni ha aumentato la distanza dal secondo posto, la sconfitta casalinga della Reggina contro il Latina ha consentito alla squadra laziale di affiancare i rossoblù al quarto posto; le sconfitte di Trapani, Siena e Lanciano, hanno consolidato la posizione della squadra di mister Drago.

La prova del Crotone in quel di Novara ha messo in evidenza quanto è imprevedibile il calcio. Quando tutto stava procedendo per il meglio (palo di Matute al decimo minuto) un errato disimpegno di Del Prete a centrocampo consente a Manconi d’impossessarsi del pallone e di involarsi verso Gomis per poi batterlo, quindicesimo minuto.

Un inaspettato regalo da parte del rossoblù, tra i migliori in tutte le partite, nei confronti dell’azzurro Manconi e della sua squadra.

Gol a parte, è stato un buon Crotone nella prima parte dell’incontro schierato da Drago con la novità Ferrari difensore centrale al fianco di Cremonesi. Inserimento per l’indisponibilità di Suagher squalificato.

Altra novità il ritorno di Cataldi al posto di Dezi.

Mister Bisoli riporta in squadra Rigoni, dopo una lunga assenza, e non schiera fin dall’inizio  Marianini, Lazzari, Perticone.

Schieramento a specchio con il 4-3-3 da parte dei due tecnici.

Poco concreto inizialmente l’esterno basso del Crotone Del Prete (bersaglio preferito dei tifosi locali che inizialmente risente dei fischi al suo indirizzo) a cui va addebitato, come già detto, la distrazione nei confronti di Manconi autore del momentaneo vantaggio. Poco attento per l’occasione anche il centrale Ferrari per non essere riuscito a sbarrare la strada all’avversario che si proiettava a rete. Lo sbandamento dei rossoblù dura altri sette minuti ed avrebbe potuto subire il secondo gol se Gomis non avesse compiuto la prodezza di respingere un difficile pallone calciato da Rubino.

Scampato pericolo che si bilancia con l’occasione sciupata da Cataldi al ventiseiesimo minuto quando ha mandato il pallone a sorvolare la traversa da posizione ravvicinata.

I tre punti interessano ad entrambe ma per opposti motivi: Crotone alla ricerca del secondo posto, Novara per non farsi risucchiare nei play-out.

La prima parte dell’incontro termina con il Novara che rientra negli spogliatoi con i tre punti, ed il Crotone che deve preoccuparsi di non concedere altre possibilità agli avversari nella ripresa.

Missione compiuta da parte di Drago nell’intervallo a giudicare da come la sua squadra si è mossa in campo fin dall’inizio dei secondi quarantacinque minuti con l’ingresso di De Giorgio in sostituzione di Cataldi. Crotone che cambia strategia predisponendosi con il 4-2-3-1. Ottima scelta a giudicare dal gol (secondo stagionale e sempre in trasferta) realizzato dal nuovo entrato al quarantasettesimo minuto.

Si rivede il Crotone che cerca il secondo posto in classifica con la personalità che lo contraddistingue dall’inizio della stagione.

Al minuto cinquantatre è Bidaoui che sfiora il palo e nei minuti successivi un incontenibile Pettinari tiene sulle spine l’intero reparto arretrato.

Al minuto settantasettesimo dopo aver ricevuto il pallone da Del Prete lo colpisce bene di testa ma sorvola di poco la traversa.

La continua pressione degli ospiti, coincisa con la ripresa di Del Prete per essersi scrollato di dosso l’emotività dei fischi locali, mette in allarme mister Aglietti che non vuole rischiare il punto e manda in campo chi, a giudicare dalla contestazione dei tifosi azzurri, avrebbe dovuto giocare fin dall’inizio. Dentro: Marianini per Faragò, Leppiller in sostituzione di Sansovini, Gonzales al posto di Manconi (quest’ultima sostituzione per stanchezza).

Il punto conquistato da entrambe consente al Crotone di rimanere ben saldo nei play-off ma fa scivolare il Novara tra le squadre che dovranno disputare i play-out.

 

Novara       1

Crotone     1

 

Marcatore: Manconi 15°, De Giorgio 47°,

 

Novara (4-3-3): Kosicky, Crescenzi, Vicari, Lambrughi, Ludi, Radaovic, Faragò (Marianini 61°), Rigoni, Sansovini (Leppiller 80°), Manconi (Gonzalis 46°), Rubino.  All. Aglietti

 

Crotone (4-3-3): Gomis, Del Prete, Ferrari, Cremonesi, Mazzotta, Matute, Crisetig, Cataldi (De Giorgio 46°), Bidaoui (Dezi 88°), Pettinari, Bernardeschi (Ishak 79°). All. Drago

 

Arbitro: Davide Ghersini di Genova

Coll. Sergio Ranghetti (Chiari) Maurizio De Troia (Termoli)

Quarto giudice: Federico La Penna (Roma 1)

Ammoniti: Crisetig, Ludi, Bernardeschi, Vicari, Radakovic

Angoli: 4 a 3 per il Novara

Recupero: 1 e 3 minuti

 

Risultati trentatreesima giornata

Palermo – Avellino     2-0    (venerdì 4 ore 20.30)

J. Stabia –Varese         2-4

Ternana – Cesena        0-2

Novara – Crotone        1-1

Reggina – Latina         0-1

Spezia – Padova          2-2

Brescia – Pescara        3-0

Carpi – Trapani            3-2

Lanciano – Modena     1-3

Cittadella – Siena        1-0

Bari – Empoli      (lunedì 7 ore 20.30)

9 su 10 da parte di 34 recensori Serie B, sesto risultato utile del Crotone grazie al gol di De Giorgio Serie B, sesto risultato utile del Crotone grazie al gol di De Giorgio ultima modifica: 2014-04-05T16:19:10+00:00 da Giuseppe Livadoti
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento