-Spr+Eco formule per non alimentare lo spreco

spreco-Spr+Eco: formule per non alimentare lo spreco: uno spettacolo di parole e musica, mercoledì 9 aprile, alle 21.15, all’auditorium Pollini, in prima assoluta per Padova, tutto declinato sui comportamenti virtuosi in materia di sostenibilità e impatto ambientale. Sul palco Andrea Segrè e Massimo Cirri dialogheranno con la Green Orchestra, ensemble musicale “green” composto da 8 elementi e diretto da Maurizio Camardi, accompagnati sullo sfondo dalle immagini di Altan.
“Da nove anni l’Amministrazione comunale, grazie anche alla collaborazione con Acegas-Aps e con la Scuola di Musica Gershwin, promuove la rassegna Ambiente e Cultura per sensibilizzare la cittadinanza sulle tematiche ambientali attraverso il linguaggio della musica e del teatro, cercando appunto nuove formule che nel rispetto dell’ambiente evitino lo spreco. E questo spettacolo è un racconto di quelle che sono le buone pratiche ambientali: un modo per scoprire, a costo zero, le migliori energie della città espressione di “ingredienti” tutti padovani” ha detto l’assessore all’ambiente Marina Mancin presentando l’evento.
Quest’anno la rassegna propone “-SPR+ECO: FORMULE PER NON ALIMENTARE LO SPRECO”, uno spettacolo che vede in scena, per la prima volta a Padova, Andrea Segrè (Preside della Facoltà di Agraria dell’Università di Bologna e fondatore di Last Minute Market) e Massimo Cirri, ideatore e conduttore del programma di Radio2 Rai Caterpillar che, nelle ultime stagioni, ha fatto della lotta agli sprechi e della loro possibile riconversione una quotidiana parola d’ordine. Il dialogo tra i due sarà accompagnato dalla performance musicale della Green Orchestra, un ensemble musicale “green” composto da 8 elementi che svolge la propria attività nel pieno rispetto dell’ambiente, nato dalla collaborazione tra Scuola di Musica “Gershwin” e Comune di Padova nell’ambito del progetto europeo Life+ ECO Courts. Un percorso musicale tutto declinato sulle tematiche ambientali a partire dal repertorio: da una parte brani originali scritti appositamente per questo progetto e su queste tematiche, dall’altra alcune “cover” completamente riarrangiate per l’occasione.
In tutto il mondo, in tutte le lingue, in tutte le epoche, tanti grandi artisti hanno scritto musiche e canzoni che ci hanno raccontato la natura, l’ambiente, la sostenibilità; la Green Orchestra prende a prestito alcune di queste musiche, le fa proprie e costruisce la sua narrazione. Oltre alla scelta del repertorio, che è il presupposto artistico, tutto vuole girare intorno a queste tematiche: quindi l’energia elettrica di cui l’orchestra necessita per potersi esibire viene alimentata parzialmente da ruote di bicicletta (con persone che pedalano sul palco durante lo spettacolo); e poi tutto il materiale cartaceo che l’Orchestra produce – dagli spartiti alla promozione ai programmi di sala – è naturalmente su carta riciclata; e così anche il trasporto dei musicisti e degli strumenti della band è completamente affidato a veicoli ibridi grazie alla partnership con Lexus Giuriatti Futuro.
Per la Green Orchestra, diretta da Maurizio Camardi, si tratta del debutto assoluto.
L’evento, ad ingresso gratuito, previo ritiro del biglietto, è promosso dal Comune di Padova (Settori Ambiente e Gabinetto del Sindaco) in collaborazione Scuola di Musica “Gershwin” e Acegas APS.
Un ringraziamento inoltre ai partner tecnici della Green Orchestra: la concessionaria Lexus Giuriatti Futuro – che mette a disposizione le vetture ibride utilizzate per il trasporto dei musicisti e degli strumenti – e Cicli Mosconi che fornirà le bici per l’alimentazione del palco a pedali, resa possibile grazie al lavoro degli studenti dell’Istituto Tecnico Severi. In occasione dell’evento al Pollini verrà inoltre consegnata la bicicletta Wings Bike al fortunato vincitore estratto tra coloro che hanno effettuato la prova bici gratuita in occasione delle iniziative “M’illumino di meno” e “Yes, we bike!”.
Nelle giornate di venerdì 4 aprile (dalle ore 8.45 alle 13.00), lunedì 7 aprile (dalle ore 8.45 alle 13.00) e martedì 8 aprile (dalle ore 8.45 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 17.00), presso l’Ufficio per le Relazioni con il pubblico del Comune di Padova (palazzo Moroni, 1 e via Oberdan, 1), è possibile ritirare i biglietti per la serata, disponibili fino ad esaurimento e per un massimo di due a persona. Il biglietto non numerato garantirà l’accesso fino alle ore 21.15. Oltre tale orario il posto verrà considerato libero e si potranno riassegnare i posti liberi ad altri spettatori.

9 su 10 da parte di 34 recensori -Spr+Eco formule per non alimentare lo spreco -Spr+Eco formule per non alimentare lo spreco ultima modifica: 2014-04-03T01:41:09+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento