Pizzo, sequestrati 2 milioni ad imprenditore della cantieristica navale

U Finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria di Vibo Valentia hanno eseguito il provvedimento nei confronti dell’amministratore unico di una società napitina operante nel settore del rimessaggio e cantieristica navali. I militarii hanno recuperato a tassazione, per il periodo 2009-2013, imposte sui redditi per oltre 3 milioni e oltre 200 mila euro di Iva. Il legale rappresentante è stato denunciato per dichiarazione infedele e omessa dichiarazione.

I decreti di sequestro preventivo sono stati emessi dal Tribunale di Vibo. L’attività trae origine da una precedente verifica fiscale ai fini delle imposte dirette e dell’Iva a conclusione della quale sono state accertate numerose violazioni di carattere amministrativo e penale. Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica, hanno portato gli investigatori ad acquisire elementi di prova tali da indurre il Gip ad emettere i decreti di sequestro preventivo finalizzati alla confisca anche con formula per equivalente sui beni nella disponibilità dell’indagato. Tra i beni sequestrati automobili, immobili e conti correnti.

9 su 10 da parte di 34 recensori Pizzo, sequestrati 2 milioni ad imprenditore della cantieristica navale Pizzo, sequestrati 2 milioni ad imprenditore della cantieristica navale ultima modifica: 2014-04-03T06:39:00+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento