Nicotera, tentato duplice omicidio arrestato Giuseppe Salvatore Mancuso

L’uomo di 25 anni è accusato del tentato omicidio della prozia, Romana Mancuso, e del figlio di quest’ultima, Giovanni Rizzo, avvenuto il 26 maggio del 2008 a Nicotera. Per il duplice tentato omicidio è attualmente ricercato lo zio della vittima, Pantaleone Mancuso. A Giuseppe Mancuso è stata notificata un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal giudice per le indagini preliminari di Catanzaro, Assunta Maiore, che ha accolto la richiesta della Dda di Catanzaro.

Per individuare gli autori del duplice tentato omicidio gli investigatori si sono avvalsi delle dichiarazioni della moglie di un esponente della cosca della ‘ndrangheta dei Mancuso che ha deciso di diventare testimone di giustizia. Durante le indagini sono state effettuate anche intercettazioni telefoniche e ambientali.

Il dirigente della squadra mobile del capoluogo calabrese, Rodolfo Ruperti, ha evidenziato che “il tentativo di uccidere sia Romana Mancuso che il figlio è stato un evento molto cruento, avvenuto con colpi di varie armi tra cui dei kalashnikov, proprio per motivi relativi al controllo del territorio, che come si sa è sempre stato al centro di liti tra gli appartenenti alla famiglia”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Nicotera, tentato duplice omicidio arrestato Giuseppe Salvatore Mancuso Nicotera, tentato duplice omicidio arrestato Giuseppe Salvatore Mancuso ultima modifica: 2014-04-03T16:03:14+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento